Sei in: Home » Guide Legali » Usucapione » Il fondamento dell'usucapione

Il fondamento dell'usucapione

[Torna su]

In merito al fondamento dell'usucapione, analizzando le varie impostazioni dottrinali, si può desumere che essa assolve a una pluralità di funzioni, ma tutte sembrano sottendere a un'esigenza socio-giuridica di fondo: quella di intensificare la circolazione della ricchezza e dei traffici giuridici. Uno degli scopi principali dell'istituto de quo, infatti, è quello di rendere certa e stabile la titolarità formale dei diritti: se non esistesse l'usucapione, la prova della provenienza del diritto di proprietà o di altro diritto reale, che sarebbe costretto a fornire chi si afferma proprietario, non avrebbe limiti e si dovrebbe risalire di autore in autore nella notte dei tempi, con la conseguenza che potrebbe essere una prova di difficile dimostrazione, se non impossibile ( probatio diabolica). Altro scopo fondamentale è quello di premiare il soggetto che ha dimostrato una maggiore propensione allo sfruttamento e alla valorizzazione del bene, lasciando che si estingua il diritto di chi non l'ha utilizzato per un lasso di tempo reputato sufficiente, a seconda delle circostanze individuate dalla legge.

Condividi
Seguici
Feedback

Newsletter f g+ t in Rss
L'avvocato non pu accettare compensi esigui
Resta aggiornato. Segui StudioCataldi su Telegram      SCOPRI DI PIU'
chiudi