Tassa sulle sigarette e zero detrazioni per i ricchi

Condividi
Seguici

Tassa sulle sigarette e imballaggi di plastica, misure antievasione, meno tasse sul lavoro, senza dimenticare famiglie, disabili e ambiente. Ecco le ultime novità della manovra 2020
uomo con tante sigarette in bocca

di Annamaria Villafrate - Il Ministro Gualtieri ha risposto alla richiesta di chiarimento dell'UE evidenziando come la manovra di bilancio 2020 moderatamente espansiva, rispetta il Patto di stabilità e crescita, assicurando nel contempo la riduzione del debito pubblico e una migliore distribuzione del carico fiscale attraverso misure significative per contrastare l'evasione fiscale e la riduzione del costo del lavoro, senza dimenticare l'ambiente e la condizione sociale dei cittadini.

Leggi anche Manovra 2020: cosa contiene

Ecco quindi sotto elencate le principali misure contenute nell'ultima bozza della manovra 2020, tra cui emergono le micro tasse, come quella sulle sigarette, l'eliminazione di parecchie detrazioni per redditi sopra i 120.000 euro e le diverse misure enti evasioni, tra conferme e new entry dell'ultimo momento.

  1. Micro tasse
  2. Detrazioni
  3. Sterilizzazione Iva
  4. Misure anti-evasione
  5. Famiglia, disabili e sanità
  6. Lavoro e pensioni
  7. Ambiente
  8. Partite Iva e Imprese

Micro tasse

Le microtasse sono una delle novità che della manovra che stanno facendo più discutere. Si vogliono tassare infatti le sigarette, i trinciati, i liquidi e i bruciatori, i prodotti inquinanti impiegati per produrre energia, la sugar tax sulle bibite gassate, sugli imballaggi di plastica e sui giochi, che faranno intascare all'Erario circa 5 miliardi di euro.

Detrazioni

Meno detrazioni per i "ricchi" che hanno un reddito annuo superiore ai 120.000 euro, ai quali viene data la possibilità di detrarre il 19% di molte spese sostenute durante l'anno. Zero detrazioni invece per chi supera i 240.000 euro annui come quelle per la scuola e l'università dei figli, le attività sportive della prole, le spese funebri e l'assicurazione sulla vita ecc.

Non si terrà conto del reddito invece per poter detrarre il costo delle spese sanitarie e quello per il mutuo necessario all'acquisto della prima casa.

Mantenuti invece i bonus per la riqualificazione energetica, l'acquisto dell'arredo e degli elettrodomestici e la messa in sicurezza contro gli eventi sismici.

Sterilizzazione Iva

Evitato l'aumento dell'Iva a partire dal 2020 e disattivata metà delle clausole previste per il 2021, anche se la sterilizzazione definitiva avverrà con la prossima legge di bilancio.

Misure anti-evasione

Il Governo sta mettendo a punto un complesso piano anti evasione per favorire fiscalmente chi paga le tasse. Le misure pensate per realizzare questo obiettivo prevedono:

  • l'estensione del reverse charge per combattere la somministrazione illecita di manodopera da parte di finte imprese e cooperative interposte che non versano Iva e ritenuta, risparmiando ingiustamente sul costo del lavoro;
  • il controllo preventivo delle compensazioni di crediti per le imposte dirette eseguite tramite F24;
  • il divieto per il soggetto che si è assunto l'obbligo di pagare le imposte mediante l'istituto dell'accollo di versarle compensandole con i propri crediti tributari;
  • il contrasto alle frodi Iva relative alla compravendita di auto e moto di provenienza comunitaria da parte di società cartiere che non versano l'Iva, dichiarando che le transazioni veicoli usati, per i quali l'imposta è dovuta nel paese di origine;
  • sanzioni per coloro che rifiutano il codice fiscale dei contribuenti o il suo invio per partecipare alla "lotteria degli scontrini",
  • il controllo telematico dei movimenti dei prodotti soggetti ad accisa in regime sospensivo per evitare frodi nelle cessioni di benzina e gasolio;
  • misure di contrasto alle frodi Iva per quanto riguarda i carburanti, impedendo il ricorso a false dichiarazioni d'intento, per cessioni e importazioni definitive di benzina e gasolio;
  • contrasto all'utilizzo illecito degli idrocarburi venduti illecitamente come carburanti per autotrazione o come combustibili destinati al riscaldamento;
  • l'applicazione del sistema informatizzato di controllo in tempo reale alla gestione della produzione, detenzione e movimentazione dei prodotti sottoposti ad accisa (sistema INFOIL) ai depositi fiscali di prodotti energetici di stoccaggio;
  • l'obbligo, per chi spedisce gasolio e benzina per uso carburazione del documento di accompagnamento solo in forma telematica;
  • la trasmissione telematica dei dati di contabilità dei soggetti del settore dell'energia elettrica e del gas naturale per permettere all'amministrazione di acquisire tempestivamente i dati ed effettuare i dovuti controlli; agente sotto copertura in arrivo per il settore giochi;
  • piano cash less con incentivi premiali per chi utilizza la moneta elettronica al posto del contante;
  • carcere e pene più aspre per chi evade più di 100.000 euro;
  • confisca per sproporzione, come per i reati di mafia;
  • rinviato a luglio 2020 l'abbassamento del tetto dei contanti a 2000 euro.

Famiglia, disabili e sanità

Novità per la famiglia, a cui sarà destinato un fondo di 2 miliari per il triennio, i disabili e la sanità. Tra le misure più importanti da segnalare la carta bimbi di 400 euro al mese per pagare aiutare le famiglie a pagare la retta degli asili nido e dal 2021 un nuovo assegno per la famiglia.

Per i disabili tre fondi per il lavoro, il trasporto e i caregiver e più risorse per la delega in materia di disabilità.

Abolito il ticket di 10 euro sulle ricette per visite ed esami. L'idea è di introdurre la modifica da settembre destinando 165 milioni di euro e poi, dal 2021 quando sarà a regime, 500 milioni.

Lavoro e pensioni

Taglio pluriennale delle tasse per i lavoratori che percepiscono redditi lordi compresi tra i 26.600 e i 35.000 euro (che vedranno aumentare la busta paga di 500 euro circa nel 2020 e di 1000 circa nel 2021) e per quelli con redditi compresi tra gli 8.000 e i 26.600 euro già destinatari del bonus Renzi. Per raggiungere questi obiettivi saranno destinati 3 miliardi nel 2020 e 5 nel 2021.

Congelate le spese per Quota 100 in attesa di verificare il risparmio della misura, prorogate Ape Social e Opzione Donna e ripristinata la rivalutazione delle pensioni lorde comprese tra i 1500 e i 2000 euro. Confermata l'esenzione dal canone Rai per gli anziani con redditi bassi.

Stanziati 3,1 miliardi di euro per rinnovare i contratti pubblici nel triennio.

Ambiente

Stanziati 10,5 miliardi (che verranno attinti dagli stanziamenti europei e da quanto residua dal fondo rinnovato dalla legge di bilancio 2019) per il Green New Deal, da destinare allo Stato e agli enti locali per mettere in atto politiche di sviluppo sostenibile, incentivi alle fonti rinnovabili e alle infrastrutture sociali. Green bonds per finanziare le politiche ambientali e infine "programma verde" per la intraprendere il passaggio ecologico del paese.

Partite Iva e Imprese

Mantenuto il forfettario per le partite Iva con redditi lordi fino a 65.000 euro. Eliminata invece la flat tax che era stata prevista per redditi compresi tra i 65.000 e i 100.000 euro.

Nuovi finanziamenti per la Sabatini, che prevede prestiti agevolati per le imprese. Allo studio la rimodulazione del super ammortamento e l'iperammortamento per chi produce green. Torna poi l'Aiuto alla crescita Economica, eliminata dalla scorsa legge di bilancio.

(26/10/2019 - Annamaria Villafrate) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Multe stradali: dal 2020 basterà l'ingiunzione fiscale
» Perde le figlie il padre che se ne disinteressa

Newsletter f t in Rss