Sei in: Home » Articoli

Pagamento bollo auto

Come e quanto si deve pagare per il bollo auto, quando occorre effettuare il pagamento e quando si è esenti
auto con soldi e simbolo costi

di Annamaria Villafrate - Il pagamento del bollo auto va versato da tutti coloro che, in base al P.R.A, risultano possessori di un'auto, una volta all'anno, indipendentemente dalla circolazione del mezzo.

L'importo del tributo è condizionato da diversi fattori (potenza del veicolo, impatto ambientale, Regione cui deve essere corrisposto, ecc.), tuttavia è dato conoscere in anticipo a quanto ammonta la tassa automobilistica, grazie alla consultazione degli strumenti di calcolo presenti sul sito dell'Aci e su quello dell'Agenzia delle Entrate.

Vediamo, dunque, come effettuare il pagamento, quando effettuarlo e quando invece non occorre versarlo:

Bollo auto: come si può pagare

Il soggetto obbligato al pagamento del bollo può farlo presso:

· gli uffici postali,

· alcuni istituti bancari, anche tramite sportello Bancomat e/o Internet Banking;

· le sedi A.C.I,

· le agenzie di pratiche automobilistiche

· le tabaccherie convenzionate con la Banca ITB (collegata al ruolo della Regione)

· le tabaccherie aderenti al circuito Lottomatica o convenzionati con Banca ITB che è collegata al Ruolo della Regione;

· I residenti delle Regioni e delle Province convenzionate possono pagare il bollo avvalendosi del servizio Bollonet presente sul sito ACI, che permette anche il pagamento degli avvisi bonari e degli atti di accertamento.

Bollo auto: quando si deve pagare

Il pagamento del bollo di un veicolo nuovo deve essere effettuato entro l'ultimo giorno del mese di immatricolazione. Per i veicoli immatricolati gli ultimi giorni del mese, invece, il bollo deve essere pagato entro la fine di quello successivo.

In seguito l'importo della tassa automobilistica è dovuto a decorrere dal primo giorno del mese successivo a quello di scadenza dell'ultimo bollo pagato. Se quindi il mese di scadenza del bollo auto è febbraio, il pagamento può essere effettuato solo a partire dal primo di marzo, facendo attenzione a pagare entro la fine del mese, se non si vuole incorrere in sanzioni e interessi.

Bollo auto: quando non si deve pagare

Il bollo non è dovuto se l'auto è stata rubata, venduta o demolita A questi casi si aggiungono ipotesi particolari di esenzione, alcune variabili da Regione a Regione, altre invece comuni come:

· invalidità del proprietario dell'auto;

· possesso di auto storiche o di interesse collezionistico;

· possesso di auto poco inquinanti, grazie a particolari sistemi di alimentazione (metano, gpl, energia elettrica e con impianto ibrido, che alterna la benzina all'energia elettrica).

Vai alla guida Il bollo auto

(27/02/2018 - Annamaria Villafrate) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Avvocati d'ufficio: onorari non pagati compensabili
» Il Ctu deve essere pagato da tutti
» Inps: 5mila borse di studio per imparare le lingue
» Assegno di invalidità: l'accertamento dei requisiti per il riconoscimento
» Avvocati: contributi fino a 1.500 euro per strumenti informatici


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss