Sei in: Home » Articoli

BRICIOLE DI DIRITTO: seconda settimana di luglio. Dall'alcol test alterato dal collutorio al caso in cui equitalia deve indennizzare il contribuente

briciole martello giustizia
BRICIOLE DI DIRITTO: aggiornamenti flash sulle novità giurisprudenziali della settimana
A cura dell' Avv. Barbara Pirelli

Questa settimana: alcune sentenze sulla mediazione; alcoltest alterato dal collutorio? Si può essere assolti; niente affido condiviso al padre che non si preoccupa di visitare il figlio che abita in un'altra città ;non serve il consenso per il prelievo ematico in caso di guida in stato di ebbrezza

Ed ancora: come viene divisa la pensione di reversibilità tra due mogli?il divorzio e' sempre possibile in caso di rettificazione di attribuzione di sesso di uno dei coniugi?esiste il mobbing familiare?

Il padre e' tenuto a mantenere il figlio anche se lo stesso ha superato l'esame di abilitazione alla professione di avvocato. 
La presenza del ragazzo alle udienze non dimostra la raggiunta indipendenza economica. 
Inoltre, anche la moglie ha diritto al mantenimento e' irrilevante che l'uomo abbia capitalizzato metà della pensione integrativa. 
Corte di Cassazione, ordinanza n. 15506 dell'8 luglio 2014

2. Reato di ingiuria
Secondo la Cassazione non può configurarsi il reato di ingiuria se il 
cliente va via dal ristorante gridando: “I servizi qui fanno schifo”. 
Questo atteggiamento sarebbe stato determinato da una provocazione 
che scrimina l'ingiuria al ristoratore il quale avrebbe rifiutato di preparare la "doggy bag” cioè un sacchetto per dare gli avanzi al cane
In questo modo il proprietario del cane ha fatto riaprire il processo perche' il gestore del locale impedì di portare i resti della cena a Fido. 
Sarà necessario valutare se possa applicarsi l'esimente per il disservizio patito dal cliente. 
Corte di Cassazione, sentenza n. 29942 dell'8 luglio 2014

3. Equitalia paga!!!
Se Equitalia ha emesso una cartella senza accertarsi della regolarità del ruolo e' tenuta a pagare al contribuente l 'indennizzo. 
Il contribuente e' stato giustamente risarcito perché ha dovuto sostenere i costi di una causa nonostante avesse presentato via Pec istanza di autotutela per l'annullamento dell'atto. 
 CTP Campobasso sentenza n. 116 del 2014

4. Locazione di un garage. 
Se si sottoscrive un contratto di locazione per poter parcheggiare la propria auto in un garage compreso in un'area condominiale, il conduttore e' tenuto a pagare solo il canone mensile ma non anche le spese di amministrazione condominiale. 
Corte di Cassazione sentenza n. 15482 del 2014

5. Conto corrente cointestato
Se il cointestatario di un conto corrente bancario prelevi, senza il consenso degli altri cointestatari, una somma che sia superiore alla quota da considerarsi di sua pertinenza commette il reato di appropriazione indebita
Corte di Cassazione sentenza n. 29019 del 2014

6. Affidamento condiviso. 
Non può disporsi l'affidamento condiviso nel caso in cui il padre, dopo la separazione, non si preoccupi di fare regolarmente visita al figlio. 
Le visite discontinue non possono trovare giustificazione nella distanza tra le abitazioni dei genitori. 
Corte di Cassazione ordinanza n. 17990 del 24 luglio 2013

7. Comunicazioni al difensore. 
Anche nel caso di revoca al difensore dell'elezione di domicilio, presso il suo studio, la notifica della citazione a giudizio rimane comunque valida. 
La nullità non è assoluta ma sanabile; il mandato prevede l'obbligo di comunicazione con l'assistito.  
Corte di Cassazione sentenza n. 29677 dell'8. Luglio 2014

8. Responsabilità medica. 
Il paziente ha diritto al risarcimento del danno se il chirurgo estetico, prima di effettuare l 'intervento, non lo abbia correttamente informato che il trattamento potrebbe non migliorare l'aspetto fisico. 
E' irrilevante che poi l 'intervento sia stato eseguito correttamente. 
Gli interventi estetici sono 
operazioni non necessarie alla salute quindi il medico deve informare il paziente dei benefici, delle modalità di intervento, e soprattutto dei rischi prevedibili. 
Queste informazioni devono essere rese con un linguaggio chiaro e in ogni caso adeguato al livello intellettivo e culturale del paziente. 
Corte di Cassazione sentenza n. 12830 del 2014 

9. mediazione. 
L'età avanzata non è un buon motivo per rifiutarsi di partecipare al procedimento di mediazione. 
Ordinanza Tribunale di Palermo – Sez. di Bagheria del 20 luglio 2012

10. La domanda riconvenzionale è soggetta alla mediazione obbligatoria, pena la improcedibilità della medesima e non dell'intero giudizio. 
Ordinanza del Tribunale di Roma – sezione di Ostia del 15 marzo 2012

11. Il provvedimento con cui il Sindaco liberalizza l'apertura dei negozi, senza sentire il Consiglio comunale e i commercianti, è in linea con la deregulation introdotta dal dl 1/2012. 
Non è dunque necessaria un particolare di motivazione perché rientra nei limiti del quadro normativo vigente. 
 Consiglio di Stato sentenza n. 2747 del 2014

12. Stalking
Risponde di stalking l'ex convivente che tormenta la compagna anche se la ragione e' quella di vedere il figlio. 
Se c'è una condotta persecutoria il movente e' irrilevante. 
Corte di Cassazione sentenza n. 29205 del 2014

13. Prelievo ematico per accertare la guida in stato di ebbrezza
Se un automobilista, in seguito ad un incidente stradale, venga ricoverato in ospedale e ' possibile che i Carabinieri dispongano il prelievo ematico per l'accertamento del reato di guida in stato di ebbrezza
Non è dunque necessario il consenso dell'interessato e i risultati del prelievo ematico possono essere utilizzati in sede processuale. 
Corte di Cassazione sentenza n. 29882 dell'8 luglio 2014

14. Favoreggiamento della prostituzione. 
Incorre nel reato di favoreggiamento della prostituzione non solo chi si adopera in maniera attiva per favorire la prostituzione ma anche chi ponga in essere una condotta agevolativa come quella di mettere in contatto il cliente con la prostituta. 
Corte di Cassazione sentenza n. 29734 dell' 8 luglio 2014

15. Alcoltest. 
L' automobilista può risultare positivo all'alcoltest se ha assunto del collutorio. 
Nel caso di specie il conducente e' stato assolto perché il fatto non sussiste in quanto la rilevazione dello strumento e' stata alterata dall'antinfiammatorio contenente etanolo. 
Tribunale di Roma sentenza n. 3014 del 2014

16. Mediazione. 
Il Tribunale di Bari afferma che l'eccezione di improcedibilità della domanda ha carattere obbligatorio e non facoltativo e può essere sollevata anche dopo la prima udienza. 
Tribunale Bari Ordinanza 22 maggio 2014

17. Risarcimento da parte dello Stato. 
Se lo Stato effettua i pagamenti in ritardo può essere condannato a pagare oltre al debito e ai relativi accessori, anche una penalità di mora a favore del creditore che ha aspettato tanto tempo per il soddisfacimento del proprio credito. 
Consiglio di Stato sentenza n. 15 del 26 giugno 2014

18. Adozione di minori. 
Se i genitori mostrano margini di recupero non possono dichiararsi adottabili i due fratellini. 
In questo caso, per evitare di disgregare la famiglia, si è ritenuto più opportuno affidarli alla nonna per consentire ai genitori di risolvere i problemi personali. 
Corte di Cassazione, sentenza n. 15861 del 10. 7. 2014

19. Pignoramento della casa familiare. 
La casa familiare assegnata al coniuge collocatario dei figli può essere pignorata.  In questo caso e ' stato respinto il ricorso di una madre che ha dovuto rilasciare l'immobile. Corte di Cassazione, sentenza n. 15885 del 11. 7. 2014

Ricordo però che una sentenza della Cassazione ha precisato che l'unica possibilità per opporsi al procedimento di esecuzione, e quindi al pignoramento della casa familiare, è di aver trascritto nei pubblici registri immobiliari il provvedimento di assegnazione della casa prima della trascrizione del pignoramento medesimo. 
 Corte di Cassazione sentenza n. 12466 del 2012

20. Multa elevata ad auto aziendale. 

Nel caso in cui l'infrazione al codice della strada venga commessa da un dipendente alla guida di macchina aziendale, risponde il datore di lavoro se non comunica i dati del conducente. 
E' inutile contestare l'impossibilità di individuare l'automobilista perché' è trascorso troppo tempo. 
Corte di Cassazione ordinanza n. 1341 del 13 giugno 2014

21. Compensi all'avvocato. 

Non rientra nell'assistenza stragiudiziale l 'incarico del legale che si occupa di trovare un conduttore per un locale commerciale. 
Dunque, non ha diritto ad alcuna provvigione perché non è un mediatore immobiliare abilitato. 
Corte di Cassazione sentenza n. 15842 del 10. 7. 2014

22. Due matrimoni ed una pensione di reversibilità

Ai fini della ripartizione del trattamento di reversibilità tra ex coniuge e coniuge superstite,  il giudice di merito ha la possibilità di applicare correttivi di tipo equitativo. Deve, dunque, prendere in considerazione la durata della convivenza prematrimoniale e le condizioni economiche delle parti interessate. In questo modo si eviterà che il primo coniuge sia privato dei mezzi indispensabili per il mantenimento del tenore di vita cui era preordinato l'assegno di divorzio ed il secondo sia privato dei mezzi necessari per la conservazione del tenore di vita che il de cuius gli aveva assicurato in vita. 
Corte di Cassazione sentenza n. 14793 del 30 giugno 2014

23. Mobbing familiare. 

La nozione di mobbing familiare può essere utile solo in campo sociologico mentre in ambito giuridico ha solo valore descrittivo. 
In buona sostanza non scalfisce il principio sull' addebito della separazione secondo cui è sempre richiesta la prova rigorosa sia del compimento da parte del coniuge di specifici atti consapevolmente contrari ai doveri del matrimonio sia del nesso di causalità tra gli stessi atti e il determinarsi dell'intollerabilità della convivenza o del grave pregiudizio per i figli". 
Corte di Cassazione sentenza n. 13983 del 19 giugno 2014 

24. Comunicazioni a mezzo fax. 

Recentemente la Suprema Corte ha ricordato che le comunicazioni promozionali a mezzo fax richiedono il consenso del destinatario. 
Se non vi è il consenso si verifica 
un duplice illecito amministrativo: l'omessa informativa sul trattamento del dato personale e la non assentita comunicazione automatizzata. 
Nel caso di specie il Garante della privacy, su segnalazione di un privato, ha emesso ordinanza ingiunzione per il pagamento di sanzione pecuniaria contro una società che aveva inviato via fax messaggi promozionali senza che fosse in alcun modo dimostrato l'esplicito consenso da parte dei destinatari. 
Corte di Cassazione sentenza n. 14326 del 24 Giugno 2014. 


Il padre non è più tenuto a corrispondere l'assegno di mantenimento alla figlia in caso di sopravvenuta autosufficienza economica. 
Quindi, l'obbligo di corrispondere l'assegno viene meno dalla data di decisione e non dalla domanda. 
Corte di Cassazione ordinanza n. 15500 8 luglio 2014

26. Rettificazione di attribuzione di sesso. 
Il divorzio non scatta immediatamente se uno dei coniugi decide di cambiare sesso. 
In merito, la Corte Costituzionale ha dichiarato l'illegittimità costituzionale degli artt. 2 e 4 della legge 14 aprile 1982, n. 164 (Norme in materia di rettificazione di attribuzione di sesso), nella parte in cui non prevedono che la sentenza di rettificazione dell'attribuzione di sesso di uno dei coniugi, che provoca lo scioglimento del matrimonio o la cessazione degli effetti civili conseguenti alla trascrizione del matrimonio, consenta, comunque, ove entrambi lo richiedano, di mantenere in vita un rapporto di coppia giuridicamente regolato con altra forma di convivenza registrata, che tuteli adeguatamente i diritti ed obblighi della coppia medesima, con le modalità da statuirsi dal legislatore. 
Corte Costituzionale sentenza n. 170 dell'11 giugno 2014


Il lavoratore che dopo un periodo di inabilità temporanea assoluta, conseguente ad infortunio, continui ad assentarsi dal lavoro, per la sopravvenienza di una malattia comune sino a superare il periodo di comporto, nell'ipotesi in cui venga licenziato non può invocare, per opporsi al licenziamento, la violazione da parte del datore di lavoro dell'obbligo contrattuale di correttezza e buona fede. 
Inoltre, il lavoratore non può neppure accusare il datore di lavoro di non avergli formulato un invito a riprendere l'attività lavorativa in quanto il lavoratore e' già consapevole della mancanza di un titolo per astenersi dal lavoro che potesse impedire la maturazione del periodo di comporto. 
Corte di Cassazione sentenza n. 12563 del 04/06/2014 

28. Diritto di abitazione. 

La Suprema Corte ha confermato il diritto di abitazione, sulla casa paterna, a favore dell'unica figlia femmina costituito con testamento olografo, del padre, nel 1950. Non è stato accolto il ricorso dei fratelli perché la Corte ha affermato il principio che l'art. 1022 c. c. (1) non impone nessun limite quantitativo. 
Corte di Cassazione sentenza n. 14687 27 giugno 2014


(1)Art. 1022 Codice Civile
Chi ha il diritto di abitazione di una casa può abitarla limitatamente ai bisogni suoi e della sua famiglia 

 Per fare un esempio, nel caso di uso su di una casa, il titolare avrebbe non solo il diritto di abitare la casa, ma di collocarvi un proprio negozio, un laboratorio, un magazzino etc. , escludendo completamente il proprietario dal godimento. Nel caso dell'abitazione, invece, il titolare avrebbe l'obbligo di godere direttamente e di limitare l'occupazione alla parte dell'edificio sufficiente a soddisfare i bisogni abitativi suoi e della sua famiglia, potendo il proprietario continuare a utilizzare la parte di casa residua. 

 29. Passaporto del minore. 

Per il rilascio del passaporto al minore e' necessario anche il consenso dell'altro genitore, diversamente il passaporto e' inutilizzabile. 
Nel caso di dissenso dell' altro genitore, al rilascio del passaporto, il richiedente potrà rivolgersi al giudice tutelare. 
 Tribunale per i Minorenni di Caltanissetta, decreto del 27. 6. 14

30. Sentenza di appello " copia ed incolla". 

La sentenza di appello contiene un difetto di motivazione se fa un “copia e incolla” della sentenza di primo grado. 
La Corte deve rispondere alle singole censure evitando di fare un estratto del verdetto precedente. In questo modo si finisce per svilire la funzione del doppio controllo di giurisdizione. 
Corte di Cassazione sentenza n. 30597 del 2014

31. Diritto a subentrare in un alloggio popolare. 
Competente a decidere le controversie aventi ad oggetto l'accertamento del diritto del figlio di succedere nel rapporto locatizio del genitore(assegnatario di un alloggio dello IACP ) e' il giudice ordinario. 
Ne consegue che se alla morte del primo assegnatario il richiedente conviveva con questa persona, insieme al nucleo familiare, il diritto a rimanere nell 'alloggio scatta in maniera automatica. 
Tribunale di Bari sentenza n. 144 del 19 marzo 2014 

32. Danno edonistico. 

La Suprema Corte, con una recente sentenza. ,  ha ritenuto che non possa riconoscersi un ristoro autonomo per il "c. d. "danno edonistico" per la perdita del rapporto parentale. 
Questo danno deve essere valutato unitamente al risarcimento del danno morale iure proprio". 
La Corte ha rigettato il ricorso dei genitori, di un ragazzo morto in seguito ad un incidente stradale, che avevano agito per chiedere il risarcimento dei danni subiti sia iure proprio che hereditatis. 
Corte di Cassazione sentenza n. 15491 dell'8 luglio 2014

33. Risarcimento danni. 
Per richiedere il risarcimento per i danni subiti da un intervento il danneggiato deve provare che fu il dentista a sbagliare l'intervento. Onere del paziente e' quello di dimostrare il contatto sociale con la struttura e il nesso fra lesione ed evento pregiudizievole. 
Sarà poi il sanitario a documentare che l'inesatto inadempimento fu senza conseguenze. 
Corte di Cassazione sentenza n. 15490 del 2014

34. Astensione del difensore. 
Nel caso di astensione dalle udienze dell'avvocato la mancata citazione del teste per l'udienza non implica la decadenza. 
Dunque, la sentenza che in seguito all'astensione dell'avvocato stabilisce che l'imputato non può avvalersi della prova, revocando l'ammissione della lista a discarico, viola il disposto ex articolo 495 Cpp. 
Corte di Cassazione sentenza n. 29562 del 7. 7. 2014

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(16/07/2014 - Briciole di diritto)
Le più lette:
» Cassazione: il giudice non può mortificare gli avvocati con compensi irrisori
» Il figlio che non aiuta i genitori commette reato
» Diritto all'indennità di accompagnamento e Inps: la Cassazione accoglie la domanda
» Multe e bolli: come si rottamano e cosa si risparmia
» Il rifiuto della notifica di un atto giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF