Un solo articolo per il decreto legge che domani dovrebbe arrivare in consiglio dei ministri. Da Aifa intanto ok alla terza dose del vaccino
green pass cartaceo su cellulare e mascherina

Green pass, il decreto in cdm domani

[Torna su]

Un decreto legge unico sul green pass dovrebbe essere discusso domani, al tavolo del cdm, dopo la Cabina di Regia. Si tratterebbe di un provvedimento composto da un solo articolo che prevede, a partire da ottobre, l'estensione della certificazione verde ai dipendenti della P.a e del settore privato. Proposta fortemente voluta dal ministro della Pa Renato Brunetta. Intanto sulla validità del green pass si è espresso, ancora una volta ministro della Salute, Roberto Speranza: «È uno strumento che sta funzionando - ha spiegato - la stragrande maggioranza delle persone lo conosce e lo ha scaricato. Gli esiti sono positivi e lo mostrano le multe fatte sui treni, che sono numeri banali rispetto al numero dei viaggiatori. È uno strumento che ci consente di abbassare notevolmente la possibilità di diffondere il contagio».

Green pass e tamponi gratuiti

[Torna su]

Per quanto riguarda i tamponi gratuiti, altra prerogativa della Lega, dovrebbero essere previsti solo per poche categorie come nel caso dei lavoratori esentati dal vaccino per motivi di salute. Sul punto è stato chiaro il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi: «Sappiamo che giovedì c'è la cabina di regia del governo, laddove si dovesse decidere, come noi auspichiamo, l'obbligo del green pass all'interno dei luoghi di lavoro e le parti sociali trovassero un accordo su questo, credo che il governo potrebbe a quel punto pensare di fare un'operazione di utilità sociale e quindi di potersi far carico del costo dei tamponi, che sicuramente non può essere a carico delle imprese».

Vaccini, Aifa sulla terza dose

[Torna su]

Intanto è arrivato l'ok di Aifa alla terza dose di vaccino e si dovrebbe partire dai soggetti immunodepressi già a fine mese C'è arrivato l'ok della Commissione tecnico scientifica (Cts) dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) alla terza dose di vaccino anti-Covid. dopo gli immunodepressi toccherà agli ospiti delle rsa e agli operatori sanitari che sono maggiormente a rischio di esposizione al contagio.

Per la terza dose agli altri, l'Aifa attenderà le conclusioni dell'Agenzia europea del farmaco Ema sulla questione della terza dose, che potrebbero arrivare tra un mese. Come chiarito dal commissario all'emergenza Francesco Paolo Figliuolo: «Si partirà con la terza dose a settembre per gli immunocompromessi, una platea di tre milioni di persone. Poi si andrà sugli anziani e sui sanitari e poi vedremo».

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: