Significato e valore dell'art. 31 della Costituzione: la tutela della maternità e dei minori e il sostegno economico riconosciuto alle famiglie

Il testo dell'art. 31 Costituzione

[Torna su]

Articolo 31 Costituzione: "La Repubblica agevola con misure economiche e altre provvidenze la formazione della famiglia e l'adempimento dei compiti relativi, con particolare riguardo alle famiglie numerose.

Protegge la maternità, l'infanzia e la gioventù, favorendo gli istituti necessari a tale scopo."

L'articolo in esame si prefigge il compito di tutelare la famiglia come formazione sociale fondamentale e di proteggere la maternità e la condizione dei minori presenti all'interno del nucleo familiare.

Il sostegno economico alla famiglia nell'articolo 31 Cost.

[Torna su]

Il primo comma fa evidentemente riferimento alle misure economiche che devono essere previste, in quanto compito della Repubblica, a favore della famiglia e in particolare delle famiglie numerose.

Nel corso degli anni, si sono avuti molteplici esempi di attuazione di tale previsione programmatica, a partire dagli assegni familiari attualmente previsti, fino ai vari bonus bebè, alle agevolazioni per l'acquisto della prima casa o al c.d. canone concordato.

In tal senso, il sostegno economico alle famiglie è anche un mezzo per assicurare in concreto l'attuazione del principio di eguaglianza sostanziale postulato dall'articolo 3 Costituzione.

Di rilevante importanza, su questo tema, anche i permessi lavorativi, estesi anche in favore del padre, che consentono di allontanarsi dal posto di lavoro per l'esigenza di accudire i figli.

Articolo 31 Cost.: tutela maternità, infanzia e gioventù

[Torna su]

La tutela della maternità, espressamente prevista dal secondo comma dell'articolo 31 Cost., si sostanzia in svariate tutele, a cominciare da quelle mirate a preservare il mantenimento del posto del lavoro per la donna in caso di gravidanza.

Attinenti a questa sfera di tutele sono anche i provvedimenti normativi che, nel corso degli anni, hanno introdotto nel nostro ordinamento e disciplinato l'aborto e la procreazione assistita. Di primaria importanza, in questo settore, anche il ruolo svolto da servizi sociali e consultori familiari.

L'infanzia e la gioventù sono tutelate attraverso misure che favoriscono l'accesso agli studi, i meccanismi di premialità del buon profitto scolastico e, su un piano più prettamente familiare, il diritto all'adozione, all'affido e alla bigenitorialità, intesa come il diritto di mantenere rapporti con entrambi i genitori anche in caso di separazione.


Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: