Il sisma bonus è un'agevolazione fiscale che prevede specifiche detrazioni per chi effettua interventi di adozione di misure antisismiche
grafico che segna scossa di terremoto

Cos'è il Sisma bonus

[Torna su]

Il sisma bonus è un'agevolazione fiscale introdotta dal decreto legge n. 63/2013 prevista in favore di quei contribuenti che realizzano interventi sugli edifici per renderli idonei a sopportare eventuali scosse di terremoto. La misura della detrazione e le regole per beneficiarne variano in base all'anno in cui il contribuente realizza le opere per rendere l'immobile più sicuro contro il rischio sismico. Detrazioni più elevate sono previste se gli interventi realizzano l'obiettivo di ridurre il rischio sismico di uno o più classi.

Soggetti beneficiari

[Torna su]

Il sisma bonus è un'agevolazione che interessa i contribuenti persone fisiche soggetti Irpef e le persone giuridiche soggette all'Ires, l'imposta sui redditi delle società. Dal 2017 le opere interessate dall'agevolazione possono essere effettuare su immobili destinati ad abitazione e su quelli impiegati per lo svolgimento di attività produttive che si trovano all'interno delle zone sismiche più pericolose, ovvero di classe 1 e 2, ma anche in quelle a rischio ridotto, coincidenti con le zone sismiche 3, così come individuate dall'ordinanza n. 3274/2003 del Presidente del Consiglio dei ministri.

Entità delle detrazioni

[Torna su]

Beneficiano della detrazione nella misura del 50% coloro che dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 sostengono spese finalizzate a rendere gli immobili più sicuri dal punto di vista sismico fino all'importo di 96.000 euro. Detrazione da suddividere in 5 quote di pari importo.

La detrazione sale fino al 70% o 80% se le opere realizzate ottengono una riduzione del rischio sismico di 1 o 2 classi. Sale ulteriormente, dal 75% all'85% se gli interventi di efficientamento sismico vengono effettuati sulle parti comuni degli edifici condominiali.

La detrazione dal 75% fino all'85% per una spesa massima di 96.000 euro è prevista anche per coloro che acquistano un immobile demolito e poi ricostruito in uno dei Comuni delle zone classificate a rischio sismico 1.

Sisma bonus decreto rilancio

[Torna su]

Il decreto rilancio prevede una detrazione del 110% per le spese che verranno sostenute dal 1° luglio 2020 fino al 31 dicembre 2021:

  • dalle persone fisiche nelle singole unità abitative e nei condomini;
  • dagli Istituti autonomi case popolari (IACP) per interventi su immobili di loro proprietà o gestiti per conto dei comuni;
  • dalle cooperative di abitazione a proprietà indivisa per interventi su immobili posseduti e assegnati in godimento ai soci. Il super bonus del 110% è ammesso per le opere su immobili che fanno parte delle zone sismiche 1,2 e 3.
Leggi ancheTutti i bonus casa 2020
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: