Il Milleproroghe ha prorogato il bonus vacanze fino al 31 dicembre 2021, il Ministro del Turismo annuncia che potrebbe essere esteso fino al 30 giugno 2022
cellulare smartphone vacanza spiaggia

Bonus vacanze fino al 31 dicembre 2021

[Torna su]

Le famiglie italiane anche nel 2021 potranno beneficiare del bonus vacanze o tax credit vacanze previsto dal decreto n. 34/2020, meglio noto come Decreto Rilancio. Il Milleproroghe infatti all'art. 7 comma 3 bis lo ha prorogato fino al 31 dicembre 2021.

Ricordiamo brevemente che il bonus vacanze è un credito d'imposta, che viene riconosciuto alle famiglie italiane che hanno un reddito ISEE che non supera i 40.000 euro e che è previsto in virtù del pagamento di servizi che vengono offerti sul territorio nazionale dalle imprese turistiche ricettive, dagli agriturismi e dai bed & breakfast a condizione che queste strutture siano in possesso dei titoli richiesti dalla legge italiana e regionale per poter esercitare dette attività.

Come funziona il bonus vacanze

[Torna su]

Il credito d'imposta per le vacanze può essere utilizzato da un solo componente della famiglia e il suo valore parte da una base di 150 euro per i nuclei familiari composti da una sola persona, sale a 300 per quelli composti da due soggetti, fino all'importo massimo di 500 euro per nuclei composti da più di due persone.

Il bonus, come previsto dall'art. 176 comma 4 del Dl 34/2020 "é fruibile esclusivamente nella misura dell'80 per cento, d'intesa con il fornitore presso il quale i servizi sono fruiti, sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto e per il 20 per cento in forma di detrazione d'imposta in sede di dichiarazione dei redditi da parte dell'avente diritto."

Per poter beneficiare del bonus però è necessario che vengano rispettate determinate condizioni:

- la somma corrisposta per le prestazioni turistiche deve risultare da fattura elettronica o documento commerciale in cui deve comparire il codice fiscale del soggetto che vuole usufruire del credito;

- il pagamento del servizio deve essere corrisposto senza l'intervento delle piattaforme o dei portali telematici diversi dalle agenzie di viaggio e dai tour operator;

- la spesa deve essere sostenuta in una soluzione unica per i servizi resi da un solo bad & breakfast, agriturismo o altra struttura ricettiva.

Come richiedere la tax credit

[Torna su]

La domanda e l'erogazione del bonus vacanze 2021 avviene solo in modalità digitale, dopo avere scaricato l'app IO, l'applicazione dei servizi pubblici. Per inoltrare la domanda quindi almeno uno dei componenti del nucleo familiare interessato alla misura deve essere munito dell'identità digitale: Spid o carta d'identità elettronica.

Una volta che al soggetto richiedente viene riconosciuto il diritto a beneficiare del bonus l'importo erogato può essere speso mediante un codice identificativo digitale che viene associato a un QR code da presentare, unitamente al codice fiscale, alla struttura ricettiva, B&B e agriturismo in cui si è deciso di soggiornare durante le vacanze. L'albergatore applicherà immediatamente lo sconto e riceverà automaticamente il rimborso a titolo di credito d'imposta.

Bonus vacanze fino a giugno 2022?

[Torna su]

Il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia intanto annuncia che con un emendamento al Decreto Sostegni, intende prorogare il bonus vacanze fino al giugno 2022, cambiando però le modalità di fruizione, per dare la possibilità agli italiani di beneficare del credito più di una volta e in strutture e periodi dell'anno diversi. Un bonus non ha avuto il successo sperato, solo una parte delle risorse è stato impiegato. Il Ministro invita gli italiani a fare domanda.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: