Sei in: Home » Articoli

Assegnazione temporanea dipendenti pubblici

La tutela delle esigenze della famiglia e dei minori viene prima di quella dell'organizzazione dei pubblici uffici
uomo trasferito dal suo ufficio imballa le sue cose
Avv. Francesco Pandolfi - Nel caso in cui: a) un pubblico dipendente abbia un figlio di età inferiore ai tre anni, b) l'attività lavorativa dell'altro genitore sia localizzata presso la Provincia o la Regione della sede ambita, c) esista un posto disponibile presso la sede di destinazione, egli potrà presentare un'istanza di assegnazione secondo le regole dettate dall'art. 42-bis D.lgs. n. 151/2001.

  1. L'istanza di assegnazione ex art. 42 bis D. Lgs. 151/01
  2. Cosa fa l'amministrazione dopo la domanda
  3. A che cosa serve la domanda
  4. A che cosa serve il ricorso

L'istanza di assegnazione ex art. 42 bis D. Lgs. 151/01

Diciamo in sintesi che lo scopo per il dipendente è dunque essere assegnato, anche in modo frazionato e per un periodo complessivamente non superiore a tre anni, ad una sede di servizio ubicata nella stessa provincia o regione nella quale l'altro genitore esercita la propria attività lavorativa.

Cosa fa l'amministrazione dopo la domanda

Il beneficio di cui parliamo è sottoposto ad una valutazione relativamente discrezionale dell'amministrazione ed è soggetto ad una doppia condizione, visto che la norma lo ammette a patto che vi sia un posto vacante e disponibile di corrispondente posizione retributiva e vi sia assenso delle amministrazioni di provenienza e destinazione.
Nel caso in cui l'amministraziona decida per il "no" sulla domanda, il dissenso deve essere limitato a casi o a esigenze eccezionali e deve essere motivato accuratamente.
Quando parliamo di "amministrazione" secondo l'accezione accolta da questa particolare norma, facciamo riferimento a tutte le amministrazioni dello Stato, compresi gli istituti e scuole di ogni ordine e grado ed istituzioni educative, aziende e amministrazioni dello Stato ad orientamento autonomo, Regioni, Province, Comuni, Comunità montane loro consorzi e associazioni, istituzioni universitarie, istituti autonomi case popolari e così via.

A che cosa serve la domanda

Per il dipendente, serve a rendere effettivo il diritto all'unità della famiglia, garantendo la convivenza del nucleo familiare; si tratta di una forma di tutela prioritaria per le esigenze della famiglia e dei minori, che riflette la preminenza dell'interesse pubblico alla protezione del nucleo familiare rispetto a quello dell'organizzazione e del buon andamento dei pubblici uffici.
Per l'amministrazione, serve ad individuare accuratamente le esigenze organizzative, chiarendo quali siano le eventuali carenze di organico che confortano l'eventuale diniego.

A che cosa serve il ricorso

Nel caso l'amministrazione neghi il beneficio, l'Ordinamento offre al dipendente la possibilità di presentare scritti difensivi e un ricorso in sede giudiziale.
Con l'atto giudiziale il ricorrente mira a rimuovere l'ostacolo alla concessione del beneficio frapposto dall'amministrazione.
A proposito di ricorsi, va detto che gli orientamenti ultimi delle varie Corti e Tribunali vanno sempre di più verso il rafforzamento della tutela del nucleo familiare.

Altre informazioni su questo argomento?
Contatta l'Avv. Francesco Pandolfi
3286090590
avvfrancesco.pandolfi66@gmail.com
Francesco Pandolfi
E-mail: francesco.pandolfi66@gmail.com - Tel: 328.6090590
Recapiti: Via Giacomo Matteotti 147, 4015 Priverno LT
Si occupa principalmente di Diritto Militare in ambito amministrativo, penale, civile e disciplinare ed è autore di numerose pubblicazioni in materia.
Altre informazioni su questo argomento? Richiedi una consulenza all'Avv. Pandolfi
(18/06/2018 - Avv.Francesco Pandolfi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Multe fino a 425 euro per chi getta rifiuti dal finestrino
» Basta impedire al padre di vedere il figlio per due giorni per commettere reato
» La chiusura delle indagini preliminari
» WhatsApp, cambiamenti e novità in arrivo
» Processo civile: le decisioni "a sorpresa" del giudice

'codice widgetpack temporaneamente spostato nella raccolta codici
Newsletter f g+ t in Rss