Le novità sono coadiuvate dal governo e da Arera: ogni nucleo familiare potrà avere al massimo un bonus tra energia, gas e acqua

Bonus sociale, le novità

[Torna su]

Una serie novità riguardano il bonus sociale, ossia lo sconto previsto per i clienti domestici economicamente svantaggiati e i clienti domestici in gravi condizioni di salute. Il decreto Aiuti, in particolare, ha prorogato il bonus anche per il terzo trimestre 2022 e ha stabilito che il sostegno sia retroattivo.

Le nuove disposizioni sui bonus saranno operative a partire dal 30 giugno e saranno coadiuvate dal governo e da Arera (vedi anche Bonus sociale bollette: esteso e retroattivo).

Bonus sociale, nuova copertura

[Torna su]

Il bonus sociale riguarda bollette elettriche, dell'acqua e del gas ed è riconosciuto automaticamente ai cittadini e/o nuclei familiari che ne hanno diritto. Per averlo basta presentare la Dichiarazione sostitutiva unica ogni anno e ottenere l'attestazione Isee, oppure essere titolari del reddito o la pensione di cittadinanza. Ogni nucleo familiare potrà avere al massimo un bonus tra: energia, gas e acqua.

Grazie al decreto Aiuti, il bonus sociale bollette a favore delle famiglie svantaggiate è stato esteso: non vengono più coperti gli aumenti solo del periodo 1° aprile - 31 dicembre 2022, ma anche quelli del periodo 1° gennaio - 1° aprile 2022.

Entro il prossimo 30 giugno, quindi, l'Arera, autorità di regolazione per l'energia, le reti e l'ambiente, dovrà rideterminare le agevolazioni a favore di chi ne ha più bisogno. si resta in attesa della pubblicazione del Decreto Aiuti in Gazzetta Ufficiale.

Governo e Arera al lavoro

[Torna su]

Potranno beneficiare dei bonus tutti coloro che hanno un Isee non superiore a 12mila euro e a tutte le famiglie con almeno 4 figli a carico e un Isee entro i 20mila euro. Ricordiamo che è stato il decreto Ucraina bis (decreto legge 21/2022), al momento al Senato, ad innalzare le soglie previste in precedenza.

Toccherà ora all'Arera stabilire le agevolazioni da adottare, nel limite delle risorse disponibili per l'anno in corso. Quindi prevista la compensazione automatica nelle bollette successive, in presenza di somme che superano quelle dovute. La nuova platea interessata sarà di 1,2 milioni di famiglie, cioè oltre 5 milioni di soggetti. Il bonus verrà riconosciuto per l'intero anno in corso, indipendentemente dalla presentazione dell'Isee.

Vai alla guida Bonus sociale


Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: