Le detrazioni per redditi da lavoro dipendente sono detrazioni che vengono applicate automaticamente all'imposizione fiscale di tutti i lavoratori subordinati
scrivania di ingegneri che studiano progetto appalto

Come si calcolano le detrazioni per lavoro dipendente

[Torna su]

Le detrazioni per lavoro dipendente si applicano sulla base di formule differenti a seconda della fascia di reddito alla quale appartiene il lavoratore interessato.

Il reddito di riferimento comprende anche i redditi fondiari da locazioni, a prescindere dal fatto che siano o non siano assoggettati a cedolare secca.

Considerando la dichiarazione dei redditi, occorre prendere come riferimento il valore indicato nel rigo RN1 colonna 1, sommando eventualmente il valore indicato nel rigo RS37 colonna 14.

Detrazione per lavoro dipendente per redditi fino a 8mila euro

[Torna su]

Per i redditi fino a 8mila euro, la detrazione è pari a 1.880 euro, rapportati al numero di giorni lavorati. In ogni caso l'importo non può essere inferiore a 690 euro o a 1.380 euro, a seconda che il rapporto di lavoro alla base sia, rispettivamente, a tempo indeterminato o a tempo determinato. Il valore minimo è di 1.380 euro anche se nel periodo di riferimento il rapporto di lavoro è stato in parte a tempo determinato e in parte a tempo indeterminato.

In particolare, il calcolo da eseguire è il seguente:

1880 x (n. di giorni lavorati / 365) = detrazione da lavoro dipendente

Detrazione per lavoro dipendente per redditi maggiori di 8mila euro e fino a 28mila euro

[Torna su]

Per i redditi maggiori di 8mila euro e fino a 28mila euro, l'operazione è più complessa.

Innanzitutto occorre calcolare il quoziente, che è pari alla differenza tra 28mila e il reddito netto, diviso 20mila. Più nel dettaglio, la formula è la seguente:

(28.000 - reddito netto) / 20.000 = quoziente

A questo punto, si fa il seguente calcolo:

(978 + (902 x quoziente)) x (n. di giorni lavorati / 365) = detrazione da lavoro dipendente

Detrazione per lavoro dipendente per redditi maggiori di 28mila euro e fino a 55mila euro

[Torna su]

Anche per i redditi maggiori di 28mila euro e fino a 55mila euro la prima cosa da fare è calcolare il quoziente, che in questo caso è pari alla differenza tra 55mila e il reddito netto, diviso 27mila.

Più nel dettaglio, la formula è la seguente:

(55.000 - reddito netto) / 27.000 = quoziente

A questo punto, si fa il seguente calcolo:

(978 x quoziente) x (n. di giorni lavorati / 365) = detrazione da lavoro dipendente

Detrazione per lavoro dipendente per redditi maggiori di 55mila euro

[Torna su]

Se i redditi superano i 55mila euro, le detrazioni per lavoro dipendente non si applicano.

Valeria Zeppilli
Avv. Valeria Zeppilli (profilo e articoli)
Consulenza Legale
E-mail: valeria.zeppilli@gmail.com
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: