Bonus Mamma domani: spetta per ogni figlio

I chiarimenti dell'Inps sul nuovo bonus. In allegato la circolare
collage di foto donne incinte

di Redazione - Il premio "Mamma domani" di 800 euro spetta per ogni figlio nato o adottato nel 2017 indipendentemente dal reddito percepito. È questo quanto si ricava dalla circolare Inps n. 61/2017 di ieri (qui sotto allegata) che ha fornito ulteriori chiarimenti (rispetto alla circolare scorsa, leggi in merito: "Bonus donne incinte: le istruzioni per richiedere gli 800 euro"), sul nuovo bonus istituito dalla legge di bilancio (n. 232/2016).

A chi spetta

Il premio alla natalità è riconosciuto, chiarisce l'ente, alle donne in gravidanza o alle madri che siano in possesso dei seguenti requisiti:

- residenza in Italia;

- cittadinanza italiana o comunitaria;

- cittadinanza non comunitaria per le donne in possesso dello status di rifugiato politico e protezione sussidiaria, ovvero di permesso di soggiorno UE per lungo periodo, o ancora di carta di soggiorno per familiari di cittadini UE.

Quando matura il premio

Il premio di 800 euro viene concesso esclusivamente per uno dei seguenti eventi verificatisi a decorrere dall'1 gennaio 2017:

- compimento del 7° mese di gravidanza;

- parto, anche se antecedente all'inizio dell'8° mese di gravidanza;

- adozione del minore, nazionale o internazionale, disposta con sentenza divenuta definitiva;

- affidamento preadottivo nazionale disposto con ordinanza o affidamento preadottivo internazionale.

Il beneficio è corrisposto dall'Inps in unica soluzione e su domanda dell'interessata.

Il premio è concesso per evento

Il beneficio, ha chiarito l'Inps, è concesso "per evento" (gravidanza o parto, adozione o affidamento), e "in relazione ad ogni figlio nato o adottato/affidato". In precedenza, invece, era stato affermato che per ogni evento spettasse una sola una tantum, anche nell'ipotesi di parti gemellari o adozione/affidamento contemporaneo di più bambini.

Circolare Inps n. 61/2017
(17/03/2017 - Redazione) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Riforma prescrizione: tu cosa pensi? Partecipa al sondaggio
» Asili e case di riposo: in arrivo le telecamere
» Bruciare rami e sterpaglie è reato?
» Arriva il certificato di successione
» Inps: le somme pagate in più non vanno restituite

Newsletter f g+ t in Rss