Sei in: Home » Articoli

Senato: Approvato disegno di legge in materia di ordini di protezione contro abusi familiari

E' stato approvato definitivamente il 22 ottobre scorso dalla Commissione II Giustizia del Senato riunita in sede deliberante, il Disegno di Legge recante Modifica all?articolo 342-bis del codice civile, in materia di ordini di protezione contro gli abusi familiari, che modifica l'articolo 342 bis del Codice Civile, ai sensi del quale il Giudice potrà adottare su istanza di parte con decreto uno o più dei provvedimenti di cui all'articolo342-ter, anche qualora la condotta del coniuge o di altro convivente, causa di grave pregiudizio all'integrità fisica o morale ovvero alla libertà dell'altro coniuge o convivente, integri gli estremi di un reato perseguibile d'ufficio.
Ricordiamo che, ai sensi dell'articolo 342 ter, il Giudice può disporre l'allontanamento dalla casa familiare del coniuge o del convivente che ha tenuto la condotta pregiudizievole prescrivendogli altresì, ove occorra, di non avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dall'istante, ed in particolare al luogo di lavoro, al domicilio della famiglia d'origine, ovvero al domicilio di altri prossimi congiunti o di altre persone ed in prossimità dei luoghi di istruzione dei figli della coppia, salvo che questi non debba frequentare i medesimi luoghi per esigenze di lavoro. (Disegno di Legge: Modifica all?articolo 342-bis del codice civile, in materia di ordini di protezione contro gli abusi familiari).
News pubblicata su autorizzazione di www.filodiritto.com
(29/10/2003 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Il reato di ricettazione
» Opposizione a decreto ingiuntivo: inammissibile per nullità della notifica via pec
» Il permesso di soggiorno
» Avvocati: prestazione sospesa se il cliente non paga
» Addio assegno di divorzio per l'ex autosufficiente anche se il marito è miliardario
In evidenza oggi
Condominio: l'acqua non si stacca ai morosiCondominio: l'acqua non si stacca ai morosi
Accedere all'email altrui è reato anche se si conosce la passwordAccedere all'email altrui è reato anche se si conosce la password

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF