Il Milleproroghe pensa alle famiglie e proroga fino alla fine dell'anno i termini di sospensione relativi alle agevolazioni prima casa e di 6 mesi il bonus vacanze
sandali per il mare sulla spiaggia in vacanza

Bonus prima casa prorogato al 31 dicembre 2021

[Torna su]

L'articolo 3 del Milleproroghe, che ha ricevuto l'ok definitivo del Senato il 25 febbraio 2021, al comma 11-quinquies, introdotto in sede referente, dispone la proroga al 31 dicembre 2021 della sospensione dei termini che condizionano l'applicazione di talune agevolazioni previste per la prima casa.

Il comma va a modificare l'articolo 24 del D.L n. 23 del 2020, convertito, con modifiche dalla legge n. 40/ 2020, prorogando la sospensione prevista, fissata inizialmente dal 23 febbraio 2020 al 31 dicembre 2020 fino al 31 dicembre 2021.

Viene prorogata pertanto la sospensione: "dei termini che condizionano l'applicazione dell'imposta di registro agevolata al 2% agli atti traslativi a titolo oneroso della proprietà di case di abitazione non di lusso, così come il termine per il riconoscimento del credito d'imposta per il riacquisto della prima casa."

In pratica la sospensione riguarda i seguenti termini:

  • i 18 mesi di tempo nei quali l'acquirente deve stabilire la residenza nel territorio del comune in cui si trova l'immobile che ha acquistato;
  • i 12 mesi di tempo a disposizione del contribuente, che ha ceduto l'immobile acquistato con i benefici prima casa nei 5 anni successivi, per conservare l'agevolazione se acquista di un altro immobile da utilizzare come abitazione principale;
  • i 12 mesi di tempo concessi al contribuente per vendere l'abitazione per cui ha beneficiato dell'agevolazione, se acquista un secondo immobile.

Sei mesi in più per il bonus vacanze

[Torna su]

In sede referente all'art. 7 del Milleproroghe è stato aggiunto il comma 3 bis, che dispone la proroga dal 30 giugno 2021 al 31 dicembre 2021 del tax credit vacanze, meglio noto come bonus vacanze, previsto dall'art. 24 del Decreto Rilancio per i nuclei familiari con ISEE in corso di validità, ordinario o corrente non superiore a 40.000 euro.

Bonus utilizzabile per il pagamento dei servizi forniti dagli agriturismi e dai bed & breakfast in possesso dei titoli necessari richiesti dalla normativa nazionale e regionale per poter esercitare regolarmente l'attività turistico ricettiva.

Si ricorda che il bonus vacanze può essere utilizzato da un solo componente per nucleo familiare e viene riconosciuto nella misura massima di 500 euro per ogni nucleo familiare. Per i nuclei familiari composti da sole due persone il bonus è pari a 300 euro, che scendono a 150 euro se è solo un soggetto a comporre il nucleo.

Leggi anche Bonus vacanze: la guida completa

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: