Dal 9 novembre possono usufruire del voucher da 500 euro i cittadini con Isee inferiore a 20.000 euro, rivolgendosi ad uno degli operatori accreditati
tecnologia applicata ad agricoltura

Dal 9 novembre il bonus internet

[Torna su]

Al via dal 9 novembre il bonus internet. Fino a 500 euro per l'acquisto di Internet a banda ultralarga e un tablet o pc. Il voucher è indirizzato ai cittadini con Isee inferiore a 20.000 euro che possono da adesso rivolgersi ad uno degli operatori accreditati che hanno presentato offerte approvate da Infratel Italia.

Il bonus consiste in uno sconto sul canone di abbonamento a servizi di connettività a banda ultralarga in caso di nuove attivazioni di utenze di rete fissa e nella fornitura di un personal computer o tablet (vedi anche Bonus internet da 500 euro al via).

Obbligatoria l'attivazione del servizio connettività

[Torna su]

Il bonus corrisponde a 500 euro e arriverà sotto forma di sconto, sul prezzo di vendita dei canoni di connessione ad internet in banda ultra larga per un periodo di almeno dodici mesi e, ove presenti, dei relativi servizi di attivazione, nonché per la fornitura dei relativi dispositivi elettronici (CPE) e di un tablet o un personal computer. Per usufruire del voucher è obbligatorio sottoscrivere un contratto della durata minima di un anno con uno degli operatori accreditati. Il contributo per l'acquisto di pc o tablet si ottiene solo insieme all'attivazione del servizio di connettività.

La distribuzione dei 500 euro varia in base all'offerta dell'operatore con dei limiti previsti dalla normativa: lo sconto sui servizi di connettività può valere tra 200 e 400 euro, mentre quello su personal computer o tablet può essere compreso tra 100 e 300 euro.

Bonus internet, come richiederlo

[Torna su]

Per richiedere il bonus internet occorre contattare il proprio operatore Internet (oppure quello che si sceglie per l'attivazione) che sia accreditato presso Infratel Italia secondo i normali canali di vendita.

L'interessato dovrà presentare un'autocertificazione del possesso di ISEE inferiore a 20mila euro.

Il contratto stipulato con l'operatore avrà una durata minima di un anno e presso lo stesso operatore si dovrà acquistare il pc o il tablet. Dopo questa prima fase potranno beneficiare del voucher internet anche le famiglie con reddito Isee fino a 50mila euro e le imprese. In particolare, le imprese avranno un contributo di 500 euro fino a 2.000 euro per i servizi di connettività ad almeno 30 Mbit/s o a 1Gbit/s, in base alla tipologia di rete presente nelle relative sedi.

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.om
In evidenza oggi: