Sei in: Home » Articoli

Canone Rai: entro domani l'esenzione

Entro martedì 31 luglio scade il termine per richiedere l'esonero dal pagamento del canone Rai per i contribuenti di età pari o superiore a 75 anni
vecchio televisore con sopra pallone da calcio

di Redazione - È iniziato il countdown per l'esenzione del canone Rai. Scade domani 31 luglio, infatti, il termine per coloro che sono in possesso dei requisiti per ottenere l'esonero del pagamento dal canone tv.

Esenzione canone Rai 75enni

I contribuenti di età pari o superiore a 75 anni, "in possesso dei requisiti per godere dell'esonero del pagamento" dal canone Rai devono presentare entro il 31 luglio, "una dichiarazionesostitutiva di atto notorio, con allegata copia fotostatica non autenticata del documento di identità del sottoscrittore".

La documentazione, ricorda la rivista telematica delle Entrate FiscoOggi, può essere consegnata direttamente a un ufficio territoriale delle Entrate o inviata con plico raccomandato senza busta all'indirizzo: Agenzia delle Entrate - Ufficio Torino 1 S.A.T. - Sportello abbonamenti Tv - 00121 - Torino.
Ciò vale per coloro che intendono fruire del beneficio, per la prima volta, relativamente al secondo semestre 2018, sempre che il compimento dei 75 anni avvenga entro il 31 luglio.

Canone Rai: versamento con F24

Scade sempre domani, ricordano inoltre le Entrate, il termine per il versamento della seconda rata semestrale o della terza rata trimestrale, per i contribuenti obbligati al pagamento del canone di abbonamento alla televisione per uso privato, "per i quali non è possibile l'addebito sulle fatture emesse dalle imprese elettriche e che hanno scelto il frazionamento in due o in quattro quote".

Il versamento va effettuato tramite modello F24 indicando il codice tributo TVRI.

Vai anche alla guida Esenzione canone Rai

(30/07/2018 - Redazione) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Bollette gas: dal 1° gennaio prescrizione ridotta a 2 anni
» Gratuito patrocinio: se il ricorso è inammissibile addio compenso all'avvocato
» Stralcio debiti sotto mille euro: la prima sentenza
» Stop al divieto delle due lauree
» Gratuito patrocinio: se il ricorso inammissibile addio compenso all'avvocato

Newsletter f g+ t in Rss