Sei in: Home » Articoli

Canone Rai: domanda esonero entro il 30 aprile

E' lunedì 30 aprile il termine ultimo per presentare la dichiarazione sostitutiva per non pagare il canone Rai
bambino su un televisore con megafono simbolo comunicazione

di Gabriella Lax - Corsa all'esonero per il canone Rai, col conto alla rovescia che terminerà domani, lunedì 30 aprile, il termine ultimo per presentare una dichiarazione sostitutiva con la quale i soggetti attestano di essere in possesso dei requisiti previsti dalla legge per fruire dell'agevolazione.

Il limite di reddito (compreso quello del convivente) per ottenere l'esonero passa da 6.713,98 del 2017 a 8mila euro annui nel 2018, dunque è lievitato il numero dei pensionati che ne hanno diritto.

Canone Rai, come ottenere l'esenzione

Sono esonerati dal pagamento del canone gli ultrasettantacinquenni con reddito non superiore a determinate soglie, i diplomatici e militari stranieri e coloro che non detengono un apparecchio televisivo.

Chi ha presentato dichiarazione sostitutiva, se le condizioni di esenzione permangono, può continuare a beneficiare dell'agevolazione anche nelle annualità successive, senza procedere alla presentazione di nuove dichiarazioni. Se, invece, si perdono i requisiti attestati in una precedente dichiarazione sostitutiva, ad esempio perchè si supera il limite di reddito previsto, è necessario presentare la dichiarazione di variazione dei presupposti (compilazione della sezione II del modello di dichiarazione sostitutiva).

Per evitare il pagamento il pagamento del canone, secondo le indicazioni date dall'Agenzia delle Entrate, serve presentare una dichiarazione sostitutiva, con cui si attesta il possesso dei requisiti. Il modello di dichiarazione è reperibile sui siti internet dell'Agenzia delle Entrate e della Rai.

Una volta compilata la dichiarazione può essere spedita per raccomandata, senza busta, allegando la copia di un documento valido di riconoscimento a Agenzia delle entrate – Ufficio di Torino 1 – Sportello Abbonamenti TV – Casella postale 22 - 10121 Torino; oppure inviata, con firma digitale, con messaggio di posta elettronica certificata all'indirizzo cp22.sat@postacertificata.rai.it.

Infine il modulo può essere consegnato presso un qualsiasi ufficio territoriale dell'Agenzia.

Canone Rai, come ottenere il rimborso

La restituzione del canone già pagato da chi, invece, ha diritto all'esenzione si può ottenere utilizzando il modello di rimborso, con le stesse modalità della presentazione.

Nell'istanza di rimborso presentata dai titolari di un'utenza elettrica per uso domestico residenziale va indicato, tra le altre cose, il motivo della richiesta. E' necessario decidere tra le 6 causali previste.

Leggi anche: Canone Rai, tutto quello che devi sapere

(29/04/2018 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Riforma processo civile: addio atto di citazione
» Bye bye vitalizi
» Il procedimento penale davanti al giudice di pace
» Il giudizio abbreviato
» Riforma processo civile: addio atto di citazione

'codice widgetpack temporaneamente spostato nella raccolta codici
Newsletter f g+ t in Rss