Sei in: Home » Articoli

Ferie non godute e compensi sostitutivi

I ricorrenti, che hanno prestato servizio in qualità di docenti supplenti temporanei incaricati dal Provveditorato agli Studi di Roma, durante l'anno scolastico 1993-94 presso l'I.T.C. "A. Petrocchi" di Palombara Sabina dall'1.1.1994 al 30.6.1994 e presso l'I.P.S.I.A. "L. Calamatta" di Civitavecchia dal 22.10.1994 al 31.12.1994, chiedono il riconoscimento del loro diritto a percepire il compenso sostitutivo di ferie non godute. Premettono che durante il servizio prestato nel corso dell'anno 1994 gli stessi hanno maturato delle giornate di ferie non godute per un numero di ventidue giorni. Rappresentano che nel dicembre 1994 avanzavano, presso la segreteria dell'IPSIA "Calamatta", richiesta di pagamento delle predette giornate di ferie maturate e non godute e che con decreto in data 23.12.94 prot. 1565/A, il Preside dell'IPSIA "Calamatta" rendeva loro noto, nel febbraio del 1995, che erano stati collocati d'ufficio in congedo ordinario per i periodi dal 23 al 31.12.94 e dal 2 al 7.1.95 mentre delle residue giornate di ferie, anch'esse non godute, pari a 6 giorni, veniva disposta la relativa liquidazione. Evidenziato che con istanza del 23/2/1995 rivolta al Provveditorato agli Studi di Roma ed al Preside dell'IPSIA "Calamatta", invocavano l'intervento della stessa superiore Autorità scolastica per ottenere il riconoscimento del proprio diritto alla corresponsione del compenso sostitutivo delle ferie, riferiscono che con nota del 17.7.95 prot. n. 766, inviata al Preside dell'IPSIA "Calamatta", il Provveditore agli Studi di Roma esprimeva parere favorevole all'accoglimento delle richieste avanzate dai ricorrenti. Essendo protrattasi la inerzia del Preside dell'IPSIA "Calamatta" che non aveva più effettuato alcuna comunicazione in merito, i ricorrenti con racc.ta del 4.10.95 invitavano lo stesso Preside, ai sensi degli artt. 23 T.U. n. 3/1957 e 328 c.p., così come novellato dalla L. 86/90 ad assumere.....
Vedi allegato
(29/09/2008 - Laprevidenza.it)
Le più lette:
» Multa di 3mila euro per gli avvocati che non "denunciano" il cliente sospetto
» Pensioni: allo studio lo sconto di tre anni per l'uscita anticipata delle donne
» Per amici e parenti l'avvocato può anche lavorare gratis
» Ciclisti: arriva il divieto di sorpasso a meno di 1,5 metri
» Separazione: va mantenuta la ex disoccupata anche se può trovarsi un lavoro
In evidenza oggi
Divorzio: addio all'assegno alla moglie che va a stare con un altroDivorzio: addio all'assegno alla moglie che va a stare con un altro
Come si redige il ricorso per Cassazione? La "road map" in una sentenza della Suprema CorteCome si redige il ricorso per Cassazione? La "road map" in una sentenza della Suprema Corte
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF