Sei in: Home » Articoli

Governo: approvato schema che semplifica procedure per cambiare nome e cognome

È stato approvato il 22 luglio scorso dal Consiglio dei Ministri, uno schema di regolamento che semplifica le procedure per cambiare nome, aggiungerne un altro o cambiare cognome perché ridicolo o vergognoso. Dalla nota governativa, emerge che la materia passa ora alle Prefetture, al fine al rendere più veloci le procedure. In particolare, per poter proporre domanda in tal senso, è necessario che le richiesta abbiano carattere eccezionale, venendo ammesse solo le domande oggettivamente rilevanti. In passato, con il D.P.R. 396/2000 (Regolamento per la revisione e la semplificazione dell'ordinamento dello stato civile), la competenza, dal Ministero della Giustizia, passava al Ministero dell'Interno. Ora, la competenza, passa interamente alle Prefetture.
Il governo precisa che il Ministero dell'Interno continuerà però ad emanare direttive e linee interpretative, per assicurare la necessaria coerenza normativa e l'omogeneità dell'applicazione. Palazzo Chigi fa da ultimo sapere che le modifiche introdotte impongono la clausola di invarianza della spesa e l'entrata in vigore del nuovo regolamento sessanta giorni dopo la sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale. Per ulteriori informazioni, www.governo.it
(28/07/2011 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Le aree destinate a parcheggio nel condominio
» I tagli alla pensione di reversibilità
» Autovelox: come difendersi dalle contravvenzioni illegittime
» Arriva la dichiarazione Iva precompilata e l'obbligo della fattura elettronica tra privati
» Il concorso di colpa nel processo penale
In evidenza oggi
Cassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizioCassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizio
Tassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobileTassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobile
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF