Niente bonus matrimoni per gli sposi, solo contributi a fondo perduto per le imprese del wedding e collegate. Lo prevede il decreto Sostegni bis
fedi nuziali e bouquet da sposa

Cos'è il bonus matrimoni del Sostegni bis

[Torna su]

Il Governo ha posto la fiducia alla Camera in relazione al disegno di legge di conversione del Decreto Sostegni bis n. 73/202. Il testo approvato dalla V Commissione permanente in data 13 luglio prevede un bonus matrimoni diverso da quello prospettato inizialmente.

Niente detrazione del 25% per il nucleo familiare per spese fino a 25.000 euro a causa del mancato passaggio in Commissione del relativo emendamento.

Del bonus beneficeranno solo le imprese che operano nel settore del wedding e sotto forma di contributo a fondo perduto. Vediamo quindi chi ne avrà diritto e quanto è stato stanziato per la misura.

Al settore del wedding 60 milioni di contributi a fondo perduto

[Torna su]

Il testo approvato in Commissione contempla, nel nuovo articolo 1 ter, contributi a fondo perduto per i quali sono stati stanziati 60 milioni di euro per l'anno 2021, in favore delle imprese che operano nel wedding, nell'intrattenimento, nell'organizzazione di feste e cerimonie e nell'Hotellerie-Restaurant-Catering.

Previsto inoltre: "A valere sullo stanziamento di cui al primo periodo, un importo pari a 10 milioni di euro per l'anno 2021 è destinato alle imprese operanti nel settore dell'HORECA e un importo pari a 10 milioni di euro è destinato alle imprese operanti nel settore, diverso dal wedding, dell'intrattenimento e dell'organizzazione di feste e cerimonie."

Criteri e modalità di erogazione nel decreto attuativo

[Torna su]

Sarà compito del Ministero dello Sviluppo economico, di concerto con quello dell'Economia e delle Finanze emanare un decreto, nel termine di 30 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto Sostegni bis n. 73/2021 per definire sia i criteri per l'erogazione degli aiuti che le modalità, anche se dal testo emerge che per gli aiuti si terrà conto della differenza di fatturato del 2019 e del 2020.

La norma precisa infine che l'efficacia di queste misure è subordinata all'autorizzazione della Commissione Europa come previsto dall'articolo 108, paragrafo 3, del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea.

Leggi anche Decreto sostegni bis: tutte le misure

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: