Approvato dal Cdm il Decreto Ristori per aiutare le imprese e i settori maggiormente colpiti dalla sospensione delle attività. Ecco le misure e il testo
pioggia di banconote in euro

Approvato il Decreto Ristori

[Torna su]

Il Consiglio dei Ministri, nella giornata di martedì 27 ottobre, ha approvato il Decreto Ristori (v. bozza sotto allegata). Il provvedimento si compone di 32 articoli ed è suddiviso in 4 Titoli:

  • Sostegno alle imprese e all'economia
  • Disposizioni in materia di lavoro
  • Misure in materia di salute e sicurezza
  • Disposizioni finali

5 miliardi per imprese ed economia

[Torna su]

Il primo titolo in particolare contiene misure di sostegno in favore di quelle attività che, con l'ultimo Dpcm del 24 ottobre 2020, sono state chiuse o sottoposte a limiti orari.

Il Ministro dell'Economia spiega che "Si tratta di un decreto che mobilita una massa consistente di risorse, si tratta per la precisione 5,4 miliardi di indebitamento netto, 6,2 miliardi in termini di saldo netto da finanziare." Fondi che sono destinati a ristorare in modo diretto e indiretto tutte quelle attività e tutti quei lavoratori che, a causa delle restrizioni imposte per le attuali esigenze sanitarie, non possono più lavorare o possono farlo con notevoli restrizioni. Vediamo insieme quali sono gli aiuti messi in campo dal Governo per il settore economico. Conte sottolinea il metodo chirurgico con cui sono state disposte le misure, dedicate alle attività più penalizzate perché socializzanti e quindi pericolose ai fini della diffusione del contagio.

Contributi a fondo perduto dal 100% al 400%

Aiuti per chi ha la partita Iva attiva e che svolge come attività prevalente una di quelle con codice Ateco indicate nell'allegato al Decreto Ristori.

Possono presentare domanda anche le attività che non hanno beneficiato dei contributi precedenti e gli operatori individuati dall'art. 25 bis del decreto Rilancio, mentre per coloro che ne hanno già beneficiato, l'accredito verrà effettuato direttamente sul conto corrente. La misura del contributo varia dal 100% al 400% di quanto fissato in precedenza, in base al settore di attività.

Contributi a fondo perduto anche per le imprese agricole, della pesca e dell'acquacoltura, che hanno avviato le attività dopo il primo gennaio 2019 e che hanno subito perdite di fatturato. Per questi settori inoltre è prevista l'istituzione di un fondo per sostenere le imprese interessate dalle restrizioni.

Gli aiuti per lo sport

Cinque milioni in più al Fondo di garanzia per l'impiantistica sportiva, per dare la possibilità ai soggetti che esercitano a vario titolo attività sportiva di superare in particolare la crisi di liquidità.
Istituito il "Fondo per il sostegno delle Associazioni Sportive Dilettantistiche e delle Società Sportive Dilettantistiche" con il limite di 50 milioni per il 2020 per sostenere le associazioni e le società che sono andate incontro alla sospensione delle loro attività a causa dei provvedimenti adottati dal Governo.
Aumentata da 600 a 800 euro l'indennità già prevista dai decreti Cura Italia e Rilancio per i lavoratori dello sport.

Le misure per gli operatori turistici, le fiere e l'export

Incrementati i fondi destinati agli operatori del turismo e della cultura (accompagnatori, guide, agenzia viaggio, tour operator, editoria, spettacoli, fiere) per ristorare le perdite derivanti dall'annullamento di eventi, fiere e congressi.

Queste le misure degli aiuti: 400 milioni per le agenzie di viaggio e i tour operator; 100 milioni per l'editoria, le fiere e i congressi; 100 milioni di euro per il settore alberghiero e termale e 400 milioni di euro per l'export e le fiere internazionali.
Bonus di 1000 euro per i lavoratori autonomi e intermittenti dello spettacolo, proroga della Cassa integrazione e indennità per il settore del turismo.

Il decreto prevede anche il rimborso dei biglietti per assistere agli spettacoli dal vivo, che sono stati annullati.

Lavoro: cassa integrazione ed esoneri

[Torna su]

Il Decreto Ristori rifinanzia anche le misure di sostegno al reddito, dispone nuovi trattamenti di cassa integrazione ordinaria, di assegni ordinari e di cassa integrazione in deroga. Interviene anche sul fronte dei licenziamenti e dispone l'esonero dal pagamento degli oneri previdenziali per le aziende che non presentano domanda per la cassa integrazione. Esonero contributivo anche per le filiere agricole, della pesca e dell'acquacoltura

Misure fiscali

[Torna su]

Prorogato il credito di imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d'azienda con riferimento ai mesi di ottobre, novembre e dicembre, previsto dall'art. 28 del Decreto n. 34/2020 per i settori indicati nell'apposita tabella.

Cancellazione della seconda rata Imu in scadenza al 16 dicembre 2020 per le attività contenute nell'allegato al Decreto Ristori.

Prorogato al 30 novembre 2020 il termine per presentare il modello 770.

Pignoramenti sospesi e proroga Rem

[Torna su]

Sospese fino al 31 dicembre 2020 le esecuzioni immobiliari per il pignoramento delle abitazioni principali.
Prorogato di due mensilità il reddito di emergenza in favore di coloro che ne avevano già diritto e per chi nel mese di settembre ha percepito un reddito familiare inferiore a quello previsto dalla misura.

Tamponi rapidi dai medici di base

[Torna su]

Per garantire una diagnosi più efficace del Covid 19 su tutto il territorio si autorizzano medici e pediatri a eseguire tamponi antigeni rapidi, autorizzando a tal fine la spesa di 30 milioni di euro per il 2020. A loro il compito di predisporre "il referto elettronico relativo al tampone eseguito per ciascun assistito, con l'indicazione dei relativi esiti, dei dati di contatto, nonché delle ulteriori informazioni necessarie alla sorveglianza epidemiologica."

Istituito un servizio nazionale di risposta telefonica alle persone risultate positive al virus SARS-Cov-2 o che hanno avuto contatti stretti o casuali con soggetti risultati positivi, per svolgere attività di contact tracing, sorveglianza sanitaria, informazione e accompagnamento verso i servizi di prevenzione e assistenza delle competenti aziende sanitarie locali.

Pacchetto Giustizia

[Torna su]

Sistemi telematici per lo svolgimento delle udienze, delle indagini preliminari e di ulteriori attività sia in ambito civile che penale e procedure semplificate per il deposito di atti e documenti Misure urgenti interessano anche il processo amministrativo, tributario e il giudizio contabile.

Settore pubblico

[Torna su]

Rinviate le elezioni di comuni province e città metropolitane. Determinazione della spesa per la Polizia locale al fine di garantire i fondi necessari per l'espletamento delle attività di controllo necessarie al rispetto delle misure anticontagio.
Autorizzazioni di spese per Vigili del Fuoco e Forze di Polizia.
Fondi ulteriori per la scuola per consentire la pratica ottimale della didattica a distanza.

Si autorizzano infine le Regioni a ricorrere al fondo anticipazioni liquidità con corrispondente riduzione del Fondo per la compensazione degli effetti finanziari non previsti a legislazione vigente conseguenti all'attualizzazione di contributi pluriennali.

Leggi anche Coronavirus: il dpcm 24 ottobre

Scarica pdf Bozza Schema Decreto Ristori
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: