L'attestato di prestazione energetica va nello specifico a sintetizzare il livello delle prestazioni energetiche di un bene immobile
termosifone con modello casa

Attestato di prestazione energetica: cos'è?

[Torna su]

L'APE (attestato di prestazione energetica) è stato introdotto nel 2013 con il decreto legge n.63. Esso è un documento di fondamentale importanza sia quando si deve acquistare un immobile sia quando lo si deve prendere in comodato o in locazione (oltre a queste ipotesi descritte, vi sono altre circostanze in cui l'attestato di prestazione energetica deve essere prodotto: in caso di donazione, ristrutturazione di edificio, ecc.).

L'APE va a fornire, nello specifico, le informazioni che riguardano la prestazione energetica dell'immobile (in sostanza va ad attestare la quantità di energia che è necessaria per soddisfare annualmente le esigenze che sono legate ad un uso standard dell'immobile per il riscaldamento, raffreddamento, ventilazione, erogazione di acqua calda ecc).

A che cosa serve l'attestato di prestazione energetica?

[Torna su]

L'attestato di prestazione energetica va nello specifico a sintetizzare il livello delle prestazioni energetiche di un bene immobile. In particolar modo, l'APE va a indicare il livello di efficienza energetica degli edifici, tenendo conto di molteplici parametri che sono:

  • l'isolamento termico dell'appartamento
  • la posizione dell'immobile
  • la presenza all'interno dell'immobile di tutti quegli impianti che garantiscono la salubrità all'interno degli ambienti domestici

Validità dell'attestato di prestazione energetica

[Torna su]

L'attestato di prestazione energetica ha una validità decennale. Nel caso in cui vengano effettuati dei lavori di riqualificazione o ristrutturazione (che riguardano la sostituzione della caldaia, pavimentazione o infissi ecc) esso deve essere nuovamente aggiornato.

Quando è obbligatorio l'attestato di prestazione energetica?

[Torna su]

L'attestato di prestazione energetica è obbligatorio se sussistono le seguenti ipotesi:

  • compravendita immobiliare: per quanto riguarda gli edifici esterni, l'APE è obbligatorio in caso di compravendita e di nuovo contratto di locazione. Nell' ipotesi un immobile messo in vendita o in locazione possiede già un APE o un ACE (attestato di certificazione energetica che esisteva prima dell'introduzione dell'APE nel 2013) in corso di validità e l'immobile non ha subito alcun tipo di lavoro di ristrutturazione che ne abbia modificato la classe energetica, non è necessario ricorrere alla produzione di nuovo certificato energetico.
  • donazione di un immobile
  • affitto o comodato di immobile
  • annunci immobiliari
  • ristrutturazioni importanti (interventi che superano il 25% della superficie dell'interno edificio
  • per ottenere il superbonus 110 %

Che cosa succede se l'APE non è allegato all'interno dell'atto?

Nell'ipotesi in cui l'attestato di prestazione energetica non sia allegato all'interno dell'atto (compravendita, comodato, locazione), si rischia di incorrere in gravi e severe sanzioni.

Secondo il D.lgs. n. 192/2005, art.6 ,comma 2, nel caso di vendita, trasferimento di immobile a titolo gratuito o di nuova locazione di edificio o unità immobiliare, dove l'edificio o unità non ne è già in possesso, il proprietario è tenuto a produrre l'attestato di prestazione energetica.

La mancanza dell'attestazione energetica non va a pregiudicare la validità dell'atto, ma fa scattare la sanzione di mancata allegazione, che comporta non la nullità del contratto, ma l'erogazione di una sanzione amministrativa che va da tremila a diciottomila euro, che le parti devono pagare in solido (stessa sanzione è prevista in caso di omessa dichiarazione nel contratto)

Chi redige l'attestato di prestazione energetica?

[Torna su]

Secondo il D,P.R. n.75/2013 il soggetto incaricato di compilare l'APE è un certificatore energetico (la cui formazione e accredito professionale sono garantite dalle Regioni).

Nello specifico il certificatore energetico (geometra, architetto, perito industriale) è un tecnico abilitato a progettare sia edifici che impianti.

L'attestato può essere rilasciato dal tecnico solo dopo aver effettuato un sopralluogo che è obbligatorio per legge.


Vai alla guida Certificazione energetica

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: