Bonus cultura 2020: scende a 300 euro

Condividi
Seguici

Confermato il bonus cultura 2020 che sarà però solo di 300 euro perché i fondi previsti dalla legge di bilancio sono 160 milioni, ossia 80 in meno rispetto al 2019
ragazza indecisa per soldi libri

di Gabriella Lax - Arriva il bonus cultura anche per il 2020. Peccato però che i diciottenni dovranno accontentarsi di 300 euro. I fondi previsti dalla legge di bilancio per il 2020 sono 160 milioni, ossia 80 in meno rispetto al 2019.

  • 1. Bonus cultura 2020, non più 500 euro
  • 2. Come richiedere il bonus cultura
  • 3. Come usare il bonus cultura
  • Bonus cultura 2020, non più 500 euro

    Non più quindi 500 euro ma solo 300 euro a disposizione per i diciottenni.

    Il bonus cultura è un'iniziativa voluta dal ministero per i Beni e le Attività Culturali e della presidenza del Consiglio dei Ministri, istituito per la prima volta con la legge di stabilità del 2016.

    Si tratta di un'erogazione di denaro da parte dello Stato a sostegno della diffusione del patrimonio culturale italiano e internazionale, e arriva ai beneficiari sotto forma di un buono di valore di 300 euro (prima, come evidenziato, erano 500 euro) grazie alla cosiddetta "18app". Possono richiederlo cittadini residenti nel territorio nazionale, in possesso di permesso di soggiorno in corso di validità dove richiesto; che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età nell'anno precedente alla richiesta del bonus.

    Come richiedere il bonus cultura

    Il bonus si richiede per via telematica, tramite la piattaforma 18app, disponibile anche su smartphone e tablet in versione di app scaricabile. Per accedere a 18app è necessario essere in possesso delle credenziali Spid - Sistema Pubblico di Identità Digitale. Dunque si richiede il codice Spid; si esegue l'iscrizione a 18app; serve poi accertarsi assicurarsi dell'accredito dei 500 euro (in automatico); e, infine, si potrà utilizzare il bonus cultura negli esercenti indicati su 18app.

    Come usare il bonus cultura

    Grazie alla carta potranno essere acquistati biglietti per cinema, concerti o eventi culturali, libri, abbonamenti a quotidiani anche in formato digitale, musica registrata, prodotti dell'editoria audiovisiva, ingressi a musei, monumenti e parchi, spettacoli teatro e danza; e ancora corsi di musica, di teatro o di lingua straniera.

    Vai alla guida Bonus cultura

(24/12/2019 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Mantenimento figli: vale ancora il tenore di vita
» Arriva la Carta unica, un solo documento per tutto

Newsletter f t in Rss