Due agevolazioni che riguardano la casa in discussione come emendamenti al ddl di Bilancio, tra quelli indicati dalla maggioranza anche il restyling del bonus facciate
parola bonus tra i coriandoli

di Gabriella Lax - Rubinetti, facciate, verde: sono tante le agevolazioni che hanno come focus unico la casa in discussione in questo momento come emendamenti al ddl di Bilancio.

Bonus rubinetti

[Torna su]

Tra le proposte del Pd agli emendamenti c'è un bonus "rubinetti", capace di estendere l'ecobonus del 65% per le spese documentate effettuate «per l'acquisto e la posa in opera di rubinetteria sanitaria con portata di erogazione uguale o inferiore a 6 litri al minuto, soffioni doccia e colonne doccia attrezzate con portata uguale o inferiore ai 9 litri al minuto, cassette di scarico e sanitari con volume medio di risciacquo uguale o inferiore ai 4 litri». La ratio della norma sarebbe quella di migliorare l'efficienza di questi apparecchi, incentivando il loro rinnovo. Si tratterebbe di uno sconto fiscale di portata pluriennale, per coprire le spese sostenute dal 1º gennaio del 2020 al 31 dicembre del 2022, per un valore massimo di spesa di 3mila euro.

Bonus antincendi

[Torna su]

La ratio è migliorare la qualità degli edifici. La proposta arriva dal M5S ed ha la finalità di garantire livelli più alti di sicurezza e protezione dal fuoco, nel caso di interventi su facciate di edifici più alti di dodici metri, le detrazioni del 70 e 75%, oggi riconosciute per la riqualificazione globale delle parti comuni, saranno riconosciute solo «in caso di utilizzo di prodotti isolanti o di kit aventi Euroclasse A1 o A2- s1, d0, di reazione al fuoco».

Si rinnova il bonus verde per un altro anno

[Torna su]

Rinnovo del bonus verde per un altro anno. Sul tema ci sono due emendamenti di Pd e M5S. Il dietrofront sulla cancellazione del bonus viene confermato dal ministro delle Politiche agricole Teresa Bellanova che afferma: «Il bonus verde ci sarà. Era impensabile per me pensare a una manovra green senza il bonus verde. Abbiamo fatto uno sforzo come Ministero e con nostre risorse - ha precisato - abbiamo garantito la proroga della misura. Anche così potremo lavorare sulla crisi climatica e rendere le nostre città più verdi e più inclusive. E per questo i Piani del verde dovrebbero divenire una priorità nelle progettazioni urbanistiche territoriali».

Bonus per restyling facciate

[Torna su]

Non cambia il bonus per il restyling facciate: lo sconto resta per le spese documentate, sostenute nell'anno 2020, ed è pari al 90 per cento. Compare un tetto di spesa, comunque molto alto, pari al doppio del limite di 96mila euro per unità immobiliare previsto per le ristrutturazioni: 192mila euro. E' inoltre possibile il cumulo con altre detrazioni (ad esempio il bonus ristrutturazioni l'ecobonus) solo nel caso in cui «siano specificate le opere finanziabili con divieto di sovrapposizioni per le lavorazioni economicamente. Quindi, di volta in volta, serviranno delle fatture analitiche, che indichino le singole lavorazioni.

Condividi
Feedback

(03/12/2019 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Violenze in famiglia ai tempi del Coronavirus
» Rapporti genitori separati e figli: il vademecum degli avvocati civilisti