Il Mef lavora a cashback Iva e a detrazione del 19% con superbonus Befana che restituirà sui conti correnti fino a 475 euro
Immagine della befana

di Redazione - Arriva il bonus Befana fino a 475 euro per spese fino a 2,5 mila. Si tratta di un rimborso che arriverà il giorno dell'Epifania, una sorta di dono dell'Epifania del governo giallorosso. È questa l'ipotesi alla quale sta lavorando il Mef insieme a palazzo Chigi, come anticipa Adnkronos.

Cashback e no aumento Iva

[Torna su]

In sostanza, è il cosiddetto cashback, di cui si è già anticipato nei giorni scorsi (leggi Rimborsi per chi paga con bancomat o carta di credito), ovvero la restituzione di parte dell'Iva per chi usa carte e bancomat evitando il ricorso al contante. A quanto si apprende da fonti di governo, l'Iva non verrà aumentata su alcun prodotto, esclusi quindi anche quelli di lusso.

Cos'è il bonus Befana

[Torna su]

Si concederà, invece, ai contribuenti la possibilità di cumulare le spese effettuate con bancomat e carte, fino a 2mila e 500 euro, godendo successivamente di un superbonus del 19% che arriverà direttamente sul conto corrente nei primi giorni dell'anno nuovo, in concomitanza con l'epifania (da qui il nome del bonusbefana).

Il tetto previsto è di 475 euro (e quindi il 19% di 2.500 euro) anche se ancora i tecnici sono al lavoro sui numeri.

Morani: niente tasse ma soldi in tasca agli italiani con #bonusBefana

[Torna su]

A confermare il bonus lo stesso sottosegretario al Mise, Alessia Morani che scrive su Twitter: "non solo non tassiamo le #merendine ma riduciamo l'IVA su pasta e latte e altri beni di prima necessità per aiutare le famiglie. E sapete che c'è? Alla fine dell'anno metteremo anche un po' di soldi in tasca agli italiani con il #bonusBefana. Il resto sono chiacchiere e #fakenews".

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: