Sei in: Home » Articoli
 » Previdenza

Crisi di governo: addio Quota 100?

Condividi
Seguici

Quale futuro per quota 100? Nel prossimo governo la misura potrebbe sparire dal sistema previdenziale? Ecco cosa potrebbe succedere
mano che tiene punto interrogativo

di Redazione - Con la crisi del governo giallo-verde potrebbe essere a rischio una delle maggiori novità introdotte dall'esecutivo: la cosiddetta quota 100? E' una delle domande che in molti si pongono.

Cos'è Quota 100

Ricordiamo che la misura, fortemente voluta dalla Lega, è stata introdotta dal decreto legge n. 4/2019 e successiva legge di conversione, in via sperimentale per un triennio.

La prestazione economica viene erogata, su domanda, ai lavoratori dipendenti e autonomi che maturano i requisiti prescritti dalla legge, nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 31 dicembre 2021.

Vai alla guida Quota 100

Addio quota 100?

Quindi la caduta dell'attuale esecutivo e il "ribaltone" di un governo giallo-rosso, tra M5S e Pd, potrebbe portare a far scomparire la sperimentazione dal sistema previdenziale italiano.

Del resto, a fare gola è il "tesoretto" che la "deroga" alla legge Fornero potrebbe liberare: oltre 8 miliardi, che potrebbero essere girati per ridurre il deficit.

Cancellando quota 100, l'eventuale esecutivo targato M5S-Pd potrebbe ottenere, infatti, il doppio risultato di cancellare una misura osteggiata dal Partito Democratico e di avere a disposizione somme da utilizzare in altri campi.

Al momento, però, si tratta solo di una "tentazione" e dovranno attendersi gli ulteriori sviluppi della crisi.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Seguici anche su Facebook e iscriviti alla newsletter


(24/08/2019 - Redazione) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Intralciare l'ambulanza? Si rischia una multa fino a 173 euro
» Allarme phishing, Agenzia delle Entrate: "non aprite le pec"

Newsletter f t in Rss