Cosa sono i lavori socialmente utili, chi li svolge, a vantaggio di chi sono destinati e come e quando vengono retribuiti dall'Inps con l'assegno ASU
lavoratori agricoli nei campi

di Valeria Zeppilli - I lavori socialmente utili (cc.dd. LSU) sono quelli svolti da soggetti che percepiscono un sostegno al reddito (cassa integrazione guadagni straordinaria, mobilità, disoccupazione,…) a beneficio della collettività.

Promotori dei progetti di LSU

[Torna su]

I promotori di progetti di lavori socialmente utili sono, generalmente, le pubbliche amministrazioni, gli enti pubblici economici, le società a prevalente partecipazione pubblica e le cooperative sociali.

Lo svolgimento di lavori socialmente utili, tuttavia, non comporta mai l'instaurazione di un rapporto di lavoro, né con tali soggetti né con terzi.

Oggetto dei lavori socialmente utili

[Torna su]

Di norma i lavori socialmente utili si collocano nei settori dell'ambiente e del territorio, dell'acquacoltura, dello sviluppo rurale e montano, della cura della persona e della riqualificazione degli spazi urbani.

Assegno ASU

[Torna su]

I lavoratori socialmente utili ricevono oggi dall'Inps il cd. assegno di sussidio per attività socialmente utili (meglio noto come assegno ASU).

Per averne diritto, i lavoratori devono essere impegnati per 20 ore settimanali e massimo 8 ore giornaliere. Le ore prestate in eccedenza sono a carico del soggetto utilizzatore della prestazione, che deve corrispondere un assegno integrativo.

L'importo mensile dell'assegno ASU, per il 2019, è pari a 592,97 euro mensili e, per i periodi nei quali è corrisposto, il lavoratore ha diritto anche all'accredito della contribuzione figurativa, sebbene utile solo per il requisito assicurativo per il diritto alla pensione e per il pagamento degli ANF, ove spettanti.

Valeria Zeppilli
Avv. Valeria Zeppilli (profilo e articoli)
Consulenza Legale
E-mail: valeria.zeppilli@gmail.com
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
Condividi
Feedback

(19/06/2019 - Valeria Zeppilli) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Responsabilità medica: le linee guida vanno 'calate' nel caso concreto
» Coronavirus: pratica avvocati valida senza udienze