Sei in: Home » Articoli
 » Previdenza

L'assegno di isopensione si può rivalutare?

Condividi
Seguici

L'assegno di isopensione è rivalutabile annualmente e se sì cosa bisogna fare ed entro quando? Facciamo chiarezza
donna che guarda formula interessi per investimenti

Domanda: L'assegno di isopensione può essere rivalutato annualmente? Ed in caso positivo, quale procedura bisogna seguire e quali sono i termini?

Risposta: Prima di rispondere alla domanda del lettore, ricordiamo preliminarmente cos'è l'isopensione e come funziona.

  1. Cos'è l'isopensione
  2. Come funziona l'isopensione
  3. Isopensione: l'assegno si può rivalutare?

Cos'è l'isopensione

L'isopensione è una sorta di "scivolo pensionistico" previsto dalla riforma Fornero (ex art. 4 del dl 201/2011), definito anche esodo anticipato dei lavoratori anziani. Tale strumento, infatti, è usato, in caso di eccedenze di personale, dalle imprese che occupano in media più di 15 lavoratori e che hanno stipulato apposito accordo con i sindacati; accordo che, in seguito, va validato dall'Inps.

Come funziona l'isopensione

In base all'accordo stipulato, l'azienda si impegna al versamento nei confronti del lavoratore, per tutto il periodo di esodo fino a un massimo di 4 anni, di un assegno corrispondente a quello del trattamento di pensione maturato in base alle regole vigenti, sia essa di vecchiaia o anticipata, fino a che non si siano perfezionati definitivamente i requisiti per il pensionamento.

Vai alla guida Cos'è l'isopensione e qual è la convenienza

Isopensione: l'assegno si può rivalutare?

Tornando alla possibilità di rivalutare o meno annualmente l'assegno di isopensione in base ai contributi versati dal datore di lavoro, la risposta è negativa. Si tratta infatti di un importo soggetto alla normale tassazione e invariato per tutto il periodo durante il quale è corrisposto.

Insomma: l'ammontare dell'assegno erogato dall'Inps al beneficiario dell'isopensione viene calcolato in base ai contributi accreditati al momento del prepensionamento e, fin quando matura la pensione di vecchiaia o anticipata, rimane immutabile e non soggetto ad alcuna rivalutazione Istat.

Dal momento in cui matura la pensione, invece, questa sarà incrementata dei contributi versati nel frattempo dal datore di lavoro e sarà oggetto di rivalutazione.

Suggerisci un nuovo argomento per la rubrica: domande e risposte
Rubrica Domande e Risposte

(28/01/2019 - Domande e Risposte) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Permesso di costruire rimborsabile se non usato o usato in parte
» Minaccia aggravata per chi insulta l'amministratore di condominio
» Cassazione: reato fingere di amare per farsi pagare
» Minaccia aggravata per chi insulta l'amministratore di condominio
» Ricerca beni da pignorare: ecco le linee guida di Milano

Newsletter f t in Rss