Sei in: Home » Articoli

Rinnovo del passaporto

Guida al rinnovo del passaporto. Chi lo rilascia, quanto dura, quali documenti servono, casi, tempi e modi di consegna del nuovo passaporto
passaporto id13751

di Annamaria Villafrate - Chi ha scelto di partire ad agosto o a settembre ed è diretto in una località straniera attenzione al passaporto! Controllate che sia ancora valido e se non lo è, lo avete perso o vi è stato rubato procedete al rinnovo. Potete fare domanda alla stazione dei Carabinieri, in Questura e all'Ufficio Passaporti del Commissariato di Pubblica Sicurezza, mentre se vi trovare all'estero dovete andare in un Consolato o presso una rappresentanza diplomatica del posto. E' possibile inoltre fare domanda online o prendere appuntamento per presentarla grazie a un servizio della Polizia di Stato, anche se dovete recarvi all'ufficio competente per lasciare le vostre impronte. Procuratevi i documenti necessari e se fate il passaporto per vostro figlio, se è un minore, ricordate che occorre il consenso di entrambi i genitori o il nulla osta del Giudice Tutelare. Evitare di chiedere il rinnovo in estate perché i tempi di consegni si allungano fino a 30 giorni o più. Infine, per chi ha fatto domanda e ha difficoltà a ritirare il nuovo passaporto può delegare qualcuno o farselo recapitare a casa dalle poste pagando alla consegna.

Indice:

  1. Chi rilascia il passaporto
  2. Quanto dura il passaporto?
  3. Come si chiede il rinnovo del passaporto?
  4. Quali documenti servono per il rinnovo
  5. Rinnovo passaporto minorenni
  6. Rinnovo in caso di furto o deterioramento
  7. Quanto si deve aspettare per il nuovo passaporto?
  8. Come viene consegnato il nuovo passaporto

Chi rilascia il passaporto

Le autorità competenti al rilascio del passaporto sono le Questure, le Stazioni dei Carabinieri e l'Ufficio Passaporti del Commissariato di Pubblica Sicurezza. Chi si trova all'estero invece deve rivolgersi ai Consolati o alle rappresentanze diplomatiche del posto.

Quanto dura il passaporto?

Il passaporto dei cittadini:

  • maggiorenni dura 10 anni;
  • minori di 3 anni dura 3 anni;
  • minori dai 3 ai 18 anni invece 5 anni.

Giunto a scadenza, il documento deve essere rinnovato, chiedendone uno nuovo.

Come si chiede il rinnovo del passaporto?

Per chiedere un nuovo documento ci si può rivolgere alle stesse autorità competenti per il rilascio, anche se oggi è possibile farlo comodamente da casa. Basta visitare il sito Agenda passaporto, un servizio messo a disposizione dalla Polizia di Stato per:

  • presentare la domanda di rinnovo del documento;
  • fissare un appuntamento (data, ora e luogo) in Questura, all'Ufficio Passaporti del Commissariato di Pubblica Sicurezza o alla stazione dei Carabinieri per fare la richiesta personalmente.

Attenzione però, perché se presentate l'istanza online dovete comunque recarvi fisicamente presso le autorità competenti per il rilascio, al fine di rilevarvi le impronte digitali.

In quale Comune si può chiedere il rinnovo

Come precisa la Polizia di Stato sul proprio sito, tutti gli adempimenti necessari al rinnovo del passaporto andrebbero effettuati presso il Comune di residenza (come stabilito dalla circolare M.A.E. n. 098/179 del 28.01.1993 sotto allegata). Chi intende fare richiesta di rinnovo presso le autorità competenti del luogo di domicilio infatti è tenuto a dimostrare:

  • che questo si trova in un Comune diverso da quello di residenza;
  • i motivi per i quali non può fare domanda presso le autorità competenti del Comune di residenza.

La scelta di presentare domanda di rinnovo fuori dal Comune di residenza comporta tempi più lunghi per il rilascio. Questo perché la Questura del luogo di domicilio deve comunque chiedere il nulla osta a quella di residenza del richiedente.

Quali documenti servono per il rinnovo

Quando si presenta domanda di rinnovo per il passaporto occorre:

  • compilare il modulo prestampato della richiesta;
  • un documento di riconoscimento in originale e copia in corso di validità;
  • due foto formato tessera uguali, recenti e con sfondo bianco;
  • una marca da bollo da € 73,50;
  • la ricevuta di pagamento di € 42,50 euro per il rinnovo del passaporto ordinario (tranne i casi in cui è gratuito) da effettuarsi con bollettino di conto corrente in favore del Ministero dell'Economia e delle Finanze - Dipartimento del tesoro, indicando nella causale di versamento "importo per il rilascio del passaporto elettronico".

Chi si trova all'estero invece deve consegnare alle autorità consolari e diplomatiche competenti un foglio su carta intestata, che contiene un'informativa di garanzia sul trattamento dei dati personali concordata dall'ufficio del Garante Privacy con il Ministero degli Esteri.

Rinnovo passaporto minorenni

A tutela del minore, ai fini del rinnovo del passaporto di minori di anni 18 occorre il consenso di entrambi i genitori, anche se separati, divorziati, naturali o conviventi. La sottoscrizione del consenso deve avvenire davanti al pubblico ufficiale, affinché lo autentichi. Nel caso in cui uno dei genitori non voglia dare il proprio consenso, chi intende chiedere il rinnovo del passaporto deve ottenere il nulla osta del Giudice Tutelare. Dal 27 giugno 2012 i minori devono essere muniti di un passaporto personale, non potendo più essere iscritti su quello dei genitori, che non prevede l'acquisizione delle impronte sotto i 12 anni.

Rinnovo in caso di furto o deterioramento

Chi ha perso il passaporto o ne ha subito il furto può richiedere un nuovo documento. In questo caso è tenuto a presentare anche la relativa denuncia di furto o smarrimento. La domanda di rinnovo può essere presentata anche quando il documento valido è deteriorato. In questo caso, al momento della richiesta, il vecchio passaporto deve essere consegnato alle autorità competenti per il rilascio.

Quanto si deve aspettare per il nuovo passaporto?

Adempiuti gli obblighi richiesti per ottenere il rinnovo del passaporto i tempi per il rilascio dipendono da quelli necessari a compiere l'istruttoria. Si può dover attendere da un minimo di 2 a un massimo di 30 giorni lavorativi. E' bene sapere però che in quasi tutte le città italiane, nel periodo estivo, che è quello in cui si concentrano le domande di rinnovo del passaporto, è possibile usufruire di una procedura d'urgenza, prevista per chi ha problemi di salute o di lavoro e non ha la possibilità di fissare un appuntamento prima di partire.

Come viene consegnato il nuovo passaporto

In genere chi presenta la domanda di rinnovo si reca personalmente a ritirare il documento una volta pronto. Può succedere però che il richiedente si trovi nell'impossibilità di ritirarlo. In questo caso può delegare un'altra persona, purché maggiorenne, munita di una copia del documento d'identità del soggetto a cui è intestato il passaporto da ritirare e di una delega in carta semplice autenticata da un ufficiale dell'anagrafe o da un notaio. Esiste infine dal 27/10/2014 il servizio "Passaporti a domicilio", che grazie a una convenzione con Poste Italiane permette di ricevere il documento direttamente a casa, pagando alla consegna.

Vai alla guida completa Il passaporto elettronico

Circolare M.A.E n. 098-179 del 28.01.1993
(24/07/2018 - Annamaria Villafrate)
In evidenza oggi:
» Sì al pernotto dal papà anche se la mamma non vuole
» Manovra e decreto fiscale: le novità punto per punto
» Poste Italiane: 7.500 assunzioni nel 2019
» Gestione Separata INPS: stop iscrizioni d'ufficio?
» Buche sul manto stradale: la responsabilità del Comune e dei conducenti

Newsletter f g+ t in Rss