Bonus cultura: salvo e migliorato

Il ministro dei beni culturali e del turismo Bonisoli ha confermato che il bonus cultura 18 App sarà confermato ma verrà modificato
una pila di libri con una mela sopra concetto studio scuola

di Marina Crisafi - Il bonus cultura è salvo. Lo ha annunciato il ministro dei beni culturali e del turismo Alberto Bonisoli, intervenendo sulla sua pagina Facebook e in occasione della presentazione dell'ottavo rapporto 'Io sono cultura'. Il bonus per chi compie 18 anni nel 2018 e nel 2019 sarà ripristinato, dunque, tramite un decreto legge che sarà approvato prossimamente, in modo da non perdere le somme già accantonate per la misura.

Sembra chiudersi così felicemente la querelle iniziata nei giorni scorsi a seguito dello stop del Consiglio di Stato e delle precedenti dichiarazioni del ministro.

Leggi Bonus cultura: presto l'addio?

Bonus cultura: la querelle

La proroga del bonus, si ricorda, era stata bocciata da un parere del Consiglio di stato per il quale per il 2018 e il 2019, mancherebbe la copertura di una norma di rango primario. Alla bocciatura di palazzo Spada erano seguite le dichiarazioni del ministro sull'intenzione di non rinnovare il bonus cultura, accompagnate da un polverone mediatico, politico e dalla protesta degli stessi beneficiari.

Il governo, quindi, tornando sui suoi passi, si è detto intenzionato a rimediare al problema. I fondi per il 2018 e il 2019 ha scritto infatti il ministro in un lungo post su Facebook ci sono e verranno "riattivati ed erogati ai nati nel 2000 e nel 2001". Nel farlo, ha sottolineato Bonisoli, "abbiamo pensato di introdurre in modo graduale alcuni correttivi, per rimediare agli errori fatti in passato e preparare un programma strutturale per la promozione del consumo culturale, che assocerà progetti di diffusione culturale nelle scuole con incentivi agli acquisti di prodotti e servizi culturali, a partire dal 2020". A proporre i correttivi da introdurre sarà una commissione di esperti ad hoc che dovrà "individuare i punti deboli del sistema partendo dall'analisi di come i fondi sono stato utilizzati".

Proroga bonus cultura: plauso di Confindustria

"Apprezziamo molto le precisazioni che il ministro dei Beni Culturali e del turismo, Alberto Bonisoli ha pubblicato sulla propria pagina Facebook in merito al Bonus Cultura" ha affermato Marco Polillo, presidente di Confindustria Cultura Italia sulla vicenda. "Il ministro - ha proseguito Polillo - ha confermato che l'atteso decreto attuativo dell'App18 per i nati nel 2000 sarà adottato dal Governo". Non solo, l'annunciato miglioramento della misura, dimostra "di avere una visione ampia e strutturale su come aumentare il consumo culturale tra le nuove generazioni avvicinando così i giovani alla cultura". Questo non può che "trovarci d'accordo - ha concluso Polillo manifestando la disponibilità nel portare il contributo di Confindustria - in un'ottica di migliorare la misura nel suo insieme, nella sua efficacia e nella sua durata ampliando ad esempio il suo raggio di azione".

(23/06/2018 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Gratuito patrocinio: se il ricorso è inammissibile addio compenso all'avvocato
» Stralcio debiti sotto mille euro: la prima sentenza
» Stralcio debiti sotto mille euro: la prima sentenza
» Stop al divieto delle due lauree
» Quota 100: in pensione prima ma con assegno pi leggero

Newsletter f g+ t in Rss