Sei in: Home » Articoli

Processo Civile Telematico: servizi interrotti per 3 giorni

Il Portale dei servizi telematici (PST) informa che dalle ore 17.00 dell'8 giugno 2018 fino alle ore 8.00 di lunedì 11 giugno i servizi saranno interrotti
uomo che unisce le mani simbolo della rete telematica

di Annamaria Villafrate - Anche il processo civile telematico (PCT) ha bisogno di un restyling! Per questo il portale dei servizi telematici annuncia l'interruzione dei servizi informatici. Una pausa di tre giorni che coinvolge tutti gli uffici giudiziari dei distretti di Corte d'Appello del territorio nazionale, compresi i Giudici di Pace e il Portale dei Servizi Telematici per modificare correggere e migliorare il sistema.

PCT: cosa si potrà fare

Il comunicato pubblicato sul Portale dei Servizi telematici precisa che, nonostante l'interruzione dei servizi telematici del processo civile resteranno attivi in questi tre giorni i servizi di posta elettronica certificata, che consentirà agli avvocati e agli altri professionisti di effettuare il deposito degli atti, anche se molto probabilmente i messaggi di conferma potrebbero pervenire solo dopo il riavvio del sistema.

PCT: servizi informatici indisponibili

Il comunicato precisa che saranno indisponibili i seguenti servizi telematici:

  • "l'aggiornamento (anche da fuori ufficio) della consolle del magistrato;
  • il deposito telematico di atti e provvedimenti da parte dei magistrati;
  • tutte le funzionalità del portale dei servizi telematici;
  • tutte le funzioni di consultazione da parte dei soggetti abilitati esterni;
  • i pagamenti telematici compreso il pagamento del contributo di pubblicazione di un'inserzione sul Portale delle Vendite."

I cancellieri non potranno aggiornare i fascicoli, inviare i biglietti di cancelleria, accettare i depositi telematici e i Magistrati non potranno aggiornare i dati dei fascicoli sulla Consolle loro riservata.

(09/06/2018 - Annamaria Villafrate) Foto: 123rf.com

In evidenza oggi:
» Cassazione: bigenitorialità non vuol dire tempi uguali coi figli
» L'avvocato diventa sempre più "fashion"
» Addio a WhatsApp e Telegram, arriva Dostupno
» Sesso in macchina: cosa si rischia oggi?
» L'avvocato diventa sempre pi¨ "fashion"
Newsletter f g+ t in Rss