Sei in: Home » Articoli

Divorzio congiunto: quali documenti servono?

Per poter richiedere il divorzio congiunto occorre presentare ricorso in tribunale allegando una serie di documenti
uomo e donna in manette che guardano carte divorzio

Quali documenti sono necessari per il divorzio congiunto?

Il divorzio congiunto va, innanzitutto, richiesto attraverso il deposito di un ricorso presso il tribunale del luogo in cui almeno uno dei due coniugi ha la residenza.

Divorzio congiunto: il ricorso

Il ricorso per il divorzio congiunto o consensuale necessita di alcuni elementi essenziali stabiliti dalla legge (art. legge n. 898/1970).

Ai fini della validitÓ della domanda di divorzio, in particolare, devono essere riportati i fatti e gli elementi di diritto sui quali si fonda la domanda di scioglimento del matrimonio o di cessazione dei suoi effetti civili. Deve essere poi indicata l'esistenza di figli di entrambi i coniugi.

La domanda deve anche indicare compiutamente le condizioni inerenti ai figli e ai rapporti economici.

Divorzio congiunto: documenti da allegare

Al ricorso inoltre vanno allegati i seguenti documenti:

- nota di iscrizione a ruolo (ossia l'atto con cui si chiede di provvedere ad iscrivere la causa in cancelleria)
- atto integrale di matrimonio rilasciato dal comune dove lo stesso Ŕ stato celebrato
- stato di famiglia di entrambi i coniugi
- certificato di residenza di entrambe le parti
- copia autentica del verbale di separazione consensuale con decreto di omologa, oppure copia autentica della sentenza di separazione con attestazione del passaggio in giudicato e copia autentica del verbale dell'udienza presidenziale, che ha autorizzato i coniugi a vivere separati

- ovvero i relativi atti, in caso di negoziazione assistita o accordi conclusi davanti all'ufficiale di stato civile

Per approfondimenti vai alla guida Il divorzio congiunto


Suggerisci un nuovo argomento per la rubrica: domande e risposte
Rubrica Domande e Risposte

(24/11/2017 - Domande e Risposte) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Multa: possibile l'annullamento in autotutela?
» Avvocati: fino a tremila euro per la formazione
» L'assegno sociale
» Tredicesima: a chi spettano i 154 euro in pi¨?
» Il disconoscimento di paternitÓ - guida con fac-simile


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF