Sei in: Home » Articoli

Lavoro: al via gli incentivi per le startup innovative

Sono pienamente operativi gli incentivi fiscali per le startup innovative resi permanenti dalla legge di bilancio 2017
parola startup scritta su una lavagna su un tavolo

di Gabriella Lax - Al via gli incentivi fiscali per chi investe nelle startup innovative. E' stato il ministero dello Sviluppo Economico ad annunciarlo in una nota, comunicando che sono state autorizzate dalla Commissione europea (decisione SA 47184) e sono pienamente operative le modifiche che hanno rafforzato e reso permanenti gli incentivi fiscali per chi investe in startup innovative, previsti dalla legge di bilancio per il 2017.

A chi sono destinati gli incentivi per le startup?

Per il sostegno e lo sviluppo di imprese innovative ad alto valore tecnologico, gli incentivi previsti sono destinati sia alle persone fisiche che alle persone giuridiche che decidono di investire nel capitale delle startup innovative.

Incentivi startup: in cosa consistono

Nel caso delle persone fisiche č prevista una detrazione dall'Irperf lorda uguale al 30% della somma investita nel capitale sociale delle startup innovative, fino ad un investimento massimo di un milione di euro annui.

Per le persone giuridiche, invece, la deduzione dall'imponibile Ires equivale al 30% dell'investimento, con tetto massimo annuo pari a 1,8 milioni di euro.

Secondo il ministero, infine, si potrā usufruire degli incentivi sia in caso di investimenti diretti, sia in caso di investimenti indiretti per il tramite di organismi di investimento collettivo del risparmio (OICR) e di altre societā che investono prevalentemente in tali societā.

Leggi la guida Startup innovative: come si costituiscono e quali sono i vantaggi

(24/10/2017 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Conto corrente: i limiti al pignoramento delle somme versate dall'Inps
» Mantenimento non dovuto al figlio che non vuole lavorare
» Il marito non ha il diritto di soddisfare i suoi istinti sessuali
» Condono fiscale 2019: come funziona la sanatoria
» Sė al pernotto dal papā anche se la mamma non vuole

Newsletter f g+ t in Rss