Sei in: Home » Articoli

Cassazione: botte fuori dall'ufficio, capo non licenziabile. Reintegrato dirigente che picchio' dipendente al bar

Roma - (Adnkronos) - Il capo di un'azienda che picchia un dipendente fuori dall'ufficio non puo' essere licenziato. Le botte fuori dall'azienda, infatti, non costituiscono ''giusta causa di licenziamento''. Parola di Cassazione che ha respinto il ricorso di un'azienda torinese che aveva silurato il dirigente per aver aggredito al bar un suo sottoposto, provocandogli lesioni personali. Un comportamento disdicevole ad avviso della Safilplast, appunto l'azienda che non ci aveva pensato due volte a silurare per ''motivi disciplinari'' Marcello D. B., il dirigente manesco che aveva aggredito il dipendente, Fabio T. Per la Corte di Cassazione, invece, gli ''accesi diverbi'' che non avvengono 'intra moenia', non possono costituire giusta causa di licenziamento.
Anche se il diverbio avviene nel bar sotto l'azienda.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(10/04/2003 - Adnkronos)
Le più lette:
» Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
» Avvocato si cancella dall'albo per fare il becchino
» Debiti sospesi fino a un anno per chi è in difficoltà
» Lavoro: la pausa caffè non è reato
» Semaforo giallo: quando scatta la multa?
In evidenza oggi.
Avvocato si cancella dall'albo per fare il becchino
Carcere fino a 6 mesi e obbligo di ripulire per chi sporca edifici e mezzi
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF