Sei in: Home » Articoli

Fisco: nasce l'app elimina code

Grazie al proprio smartphone o tablet è ora possibile accedere a numerosi servizi e dimenticare le interminabili file agli sportelli dell'Agenzia delle Entrate
Cartello indicante l'agenzia delle entrate cc

di Valeria Zeppilli – Le interminabili file davanti agli sportelli dell'Agenzia delle Entrate potrebbero divenire presto un lontano ricordo.

Il fisco, infatti, ha recentemente presentato la nuova app per smartphone e tablet che aiuterà i contribuenti a "saltare" le code.

In sostanza, con la nuova applicazione, scaricabile gratuitamente qui, i cittadini potranno accedere ad una serie di servizi comodamente da casa o ovunque essi si trovino, ventiquattro ore su ventiquattro.

Infatti, con in mano il proprio dispositivo mobile dotato di sistema Android, IOS o Windows phone, tutti coloro che si saranno dotati della nuova app potranno prenotare il ticket online (servizio "Web ticket") e conoscere lo stato della coda (servizio "Visualizzazione stato della coda") per poi andare in ufficio al "momento giusto", senza più rischiare di dover restare seduti in attesa troppo tempo.

La nuova applicazione permette poi a tutte le persone fisiche di richiedere il codice pin per accedere al canale Fisconline e a tutti gli intermediari, le pubbliche amministrazioni e le persone giuridiche di effettuare la preiscrizione per accedere al canale Entratel.

Coloro che sono già registrati ai servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate, poi, potranno beneficiare di una serie di servizi aggiuntivi.

Essi, infatti, potranno scegliere tra le eventuali diverse utenze di lavoro, cambiare o recuperare la password, visualizzare le ricevute degli invii telematici effettuati, consultare attraverso il cassetto fiscale le dichiarazioni fiscali e i pagamenti eseguiti.

Per "familiarizzare" con la nuova app, l'Agenzia delle Entrate ha anche caricato un apposito video tutorial sul proprio canale YouTube.

Il prossimo passo sarà quello di incrementare i servizi offerti, ma già ora cittadini e fisco sono molto più vicini.

Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Laureata a pieni voti in giurisprudenza presso la Luiss 'Guido Carli' di Roma con una tesi in Diritto comunitario del lavoro. Attualmente svolge la professione di Avvocato ed è dottoranda di ricerca in Scienze giuridiche – Diritto del lavoro presso l'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti – Pescara
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(30/12/2015 - Valeria Zeppilli)
Le più lette:
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Terremoto: ecco dove finiscono i soldi degli sms di solidarietà
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione è abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio è stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF