Fisco: niente sanzioni per comunicazioni black list se si sana entro gennaio

Niente sanzioni per soggetti Iva chiamati a comunicare all'Agenzia le operazioni con attori economici che si trovano nei Paesi black list. E' quanto si legge in una nota dell'Agenzia delle Entrate dove si spiega che in sede di controllo, non verranno sanzionate le possibili violazioni legate alla compilazione dei modelli relativi al periodo che va da luglio a settembre per i contribuenti con scadenze trimestrali e da luglio a novembre per quelli con invii mensili. Le sanzioni non si applicano a patto che i contribuenti sanino eventuali violazioni inviando entro il 31 gennaio 2011 i modelli di comunicazione integrativa. Con la circolare 54/E, l'Agenzia delle Entrate, in sintonia con lo Statuto del contribuente, prende atto delle obiettive condizioni di incertezza in cui si trovano a operare gli addetti ai lavori, a ridosso del primo appuntamento con il nuovo meccanismo di monitoraggio delle operazioni con i paradisi fiscali, ritenendo ragionevole che si possano commettere violazioni nella compilazione del modello.
(31/10/2010 - Notiziario)
In evidenza oggi:
» Multe e atti giudiziari: addio alla comunicazione di avvenuta notifica (CAN)
» Cassazione: per il colpo di frusta serve sempre la radiografia
» Quando gli eredi non devono pagare i debiti?
» Calcola il codice fiscale online
» Cassazione: il genitore disoccupato non esonerato dall'obbligo di mantenere i figli


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss