La Camera ha oggi approvato con 447 sì e 29 no il testo unificato dei progetti di legge relativi alla violenza sessuale. Il testo prevede la modifica di alcuni articoli del codice penale ed introduce pene che vanno dai sei a dodici anni di reclusione per chi "con violenza, minaccia o abuso di autorità costringe taluno a compiere o a subire atti sessuali". La pena diventa da sette a quindici anni se il fatto è commesso nei confronti di un minore di 16 anni oppure con con l'uso di armi, di sostanze alcoliche, narcotiche o stupefacenti o di altri strumenti o sostanze. Sono state previste poi pene fino a 16 anni per i casi di violenza di gruppo. Il provvedimento passa ora all'esame del Senato.
Per ulteriori informazioni vai al testo del provvedimento: Disposizioni in materia di violenza sessuale
Condividi
Feedback

(14/07/2009 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Bonus 600 euro anche ad avvocati e ordinisti: firmato decreto
» Il reato di maltrattamenti in famiglia nella giurisprudenza