Sei in: Home » Articoli

Codacons: Sciopero Tir è 'protesta illegale'

tir
Protesta illegale: il Codacons ha definito in questi termini lo sciopero dei Tir messo in atto negli ultimi giorni e condannato anche da altre associazioni dei consumatori, come Adiconsum e Adoc. Il Codacons si rivolge, attraverso un comunicato stampa, soprattutto al Governo, il quale dovrebbe secondo l'associazione intervenire con un'ordinanza basata sull'art. 8 della Legge n. 146 del 1990 al fine di rimuovere i blocchi stradali e richiamare i camionisti al lavoro: per la protesta in corso è infatti mancato il preavviso di legge e, dato che lo sciopero sta durando più dei 3 giorni massimi consentiti, i lavoratori si stanno inconsapevolmente trovando in un contesto di illegalità, astenendosi dal lavoro senza ragione. Riguardo alla summenzionata legge n. 146 del 1990, il Codacons chiede inoltre al Governo di proporne al Parlamento una modifica poiché, pur essendo all'epoca la prima legge a riconoscere in materia un ruolo delle associazioni dei consumatori e ai diritti degli utenti, dovrebbe adesso essere rivisitata a motivo delle numerose proteste illegali che si stanno succedendo, a partire da quelle dei taxi, fino ad arrivare a quella dei tir, con il rischio concreto che anche i benzinai possano presto indire uno sciopero di 7 giorni consecutivi. Il Codacons chiede infine che la precettazione possa essere messa in atto, oltre che dai Prefetti e dal Governo, anche in via diretta dalla Commissione di garanzia per l'attuazione della legge sullo sciopero; dovrebbero inoltre essere riviste, secondo l'associazione, le sanzioni sulla base dei tempi odierni, considerando che il tetto, rimasto a 50 milioni delle vecchie lire, potrebbe oggi essere troppo basso considerando il corrispettivo di 25,000 euro.
(25/01/2012 - A.V.)
Le più lette:
» In vigore il reddito di inclusione: fino a 485 euro al mese
» Addio definitivo alla Siae
» Giardini e terrazzi privati: al via il bonus verde del 36%
» Come funziona la rottamazione "bis" delle cartelle
» Responsabilità medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitaria
In evidenza oggi
Mammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticketMammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticket
Responsabilità medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitariaResponsabilità medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitaria
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF