Sei in: Home » Articoli

Ministero del Lavoro: comunicazioni obbigatorie in caso di assunzione di lavoratore non comunitario regolarmente soggiornante in Italia

ministero lavoro id9481.png
Il Ministero del Lavoro, con nota n. 4773 del 28 novembre 2011, rende noto che, a partire dal 15 novembre 2011, tutti i datori di lavoro che assumono un lavoratore non comunitario regolarmente soggiornante in Italia non dovranno più compilare il "modello Q", ma assolveranno agli obblighi previsti dall'art.36-bis del regolamento di attuazione del Testo Unico sull'immigrazione inviando il modello "Unificato Lav" nei tempi previsti dalla legge n. 296/06, ovvero entro le ore 24 del giorno antecedente l'assunzione. Nella Nota vengono altresì specificati i rapporti "speciali", per i quali il legislatore ha previsto periodi diversi per la comunicazione, ai quali si applica tale semplificazione. Il Dicastero precisa che l'introduzione di questa semplificazione - resa possibile grazie alla collaborazione interistituzionale tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Ministero dell'Interno e INPS - non fa venir meno l'obbligo di esibire la comunicazione debitamente compilata agli organi di vigilanza e controllo e permetterà anche di avere a disposizione dati utili per il monitoraggio del lavoro dei cittadini non comunitari.
(01/12/2011 - L.S.)
In evidenza oggi:
» Cassazione e obbligo iscrizione gestione separata Inps: quali conseguenze per gli avvocati?
» Separazione dei coniugi: per la Cassazione nessuna violazione dolosa se il provvedimento del giudice è troppo generico
» Multe e atti giudiziari: addio alla comunicazione di avvenuta notifica (CAN)
» Carburanti: da luglio obbligo di fattura elettronica per imprese e professionisti
» Cassazione e obbligo iscrizione gestione separata Inps: quali conseguenze per gli avvocati?


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss