Secondo quanto rende noto il Governo, sono state emanate dal Ministero dell'Istruzione e della Ricerca le linee guida sui disturbi dell'apprendimento riconosciuti dalla legge 170/2010. Dalle ultime rilevazioni del Ministero, che si riferiscono al febbraio 2011, gli studenti con disturbi specifici di apprendimenti diagnosticati sono 70 mila, ma le recenti ricerche scientifiche la percentuale della popolazione scolastica interessata dai Dsa va dal 3% al 5%. Dalla nota diffusa da Palazzo Chigi all'esito della conferenza stampa tenutasi il 20 luglio scorso, emerge inoltre che anche gli studenti universitari con DSA avranno diritto a veder riconosciuti le misure dispensative e gli strumenti compensativi adottati nelle scuole, sin dai test di ammissione, nei quali si potrà prevedere un tempo aggiuntivo, fino a un massimo del 30% in più, per lo svolgimento delle prove. Sempre dalla nota emerge infine che è stato bandito dal Miur un concorso, riservato alle scuole secondarie di primo e secondo grado, per premiare i progetti didattici a favore di studenti con DSA che si sono rivelati particolarmente innovativi. Il termine per partecipare scade il 15 settembre prossimo.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: