La nozione di comunione

Indice della guida sulla comunione:

Indice della guida al condominio:
+ I IL CONDOMINIO IN GENERALE
+ II LE PARTI COMUNI Art. 1117 c.c.
+ III LA RIPARTIZIONE DELLE SPESE
+ IV GLI ORGANI DEL CONDOMINIO
+ V IL CONDOMINIO E L’AUTORITA’ GIUDIZIARIA
+ VI IL REGOLAMENTO DI CONDOMINIO

Vedi anche:
» Articoli e sentenze in materia di condominio » Guida al condominio
» Altre guide legali
(A cura di: Avv. Valeria Zatti)

La comunione è un fenomeno giuridico di contitolarità di diritti, che si realizza ogni qual volta più soggetti hanno in comune la proprietà o altro diritto reale su un bene, mobile o immobile che sia, e ciascuno dei partecipanti (detti "comunisti") è proprietario (o titolare del diritto reale, vuoi di godimento, come l'usufrutto, vuoi di garanzia, come il pegno) per l'intero del bene in comunione. A differenza del condominio (per il quale si veda la Guida al Condominio) come vedremo a breve), nella comunione ogni partecipante ha un solo diritto: quello sulla totale proprietà comune indivisa, tanto che non è identificabile, nella res in comunione, una porzione specifica il cui godimento spetti, in via esclusiva, a uno o più dei comunisti.

Alla comunione in senso stretto, il codice dedica ben diciassette articoli, raggruppati nel capo I del titolo VII, a sua volta contenuto nel libro III intitolato "della proprietà" (cfr. artt. 1100 - 1116 c.c.).

  Tipi di comunione »