Dopo lo stop di novembre e dicembre, a gennaio i 90 euro spalmati su 10 mensilità saranno di nuovo inseriti all'interno della bolletta della luce

Canone Rai ancora in bolletta

[Torna su]

Il canone Rai doveva andare fuori dalla bolletta della luce già da gennaio 2023. Intanto però, dopo lo stop di novembre e dicembre, a gennaio i 90 euro spalmati su 10 mensilità, saranno di nuovo inseriti all'interno della bolletta della luce. Il premier Draghi non manterrà l'impegno preso nel Recovery Plan con l'Unione Europea, relativo alla cancellazione dei cosiddetti oneri impropri dai costi dell'energia.

Canone Rai, le richieste dell'Unione europea

[Torna su]

Era stato già l'allegato di esecuzione del Consiglio europeo sull'approvazione della valutazione del piano di ripresa e resilienza per l'Italia (Pnrr) a stabilire che, testualmente, «le misure di accompagnamento per garantire la diffusione della concorrenza nei mercati al dettaglio dell'elettricità entreranno in vigore al più tardi il 31 dicembre 2022». In estate però si pensava che l'eliminazione del canone Rai dalla bolletta potesse avvenire attraverso la Legge annuale sulla concorrenza 2021. L'introduzione in bolletta del pagamento del Canone della tv nazionale era avvenuto nel 2015, durante il Governo Renzi, mediante la legge di stabilità 2016, a partire dal mese di luglio. Il pagamento, pari a 100 euro per il primo anno dall'entrata in vigore, è stato rateizzato e inserito in una voce apposita della bolletta.

Canone Rai, chi non deve pagarlo

[Torna su]

A fronte del canone però esistono anche casi di esonero. Vediamo quando si configurano. In primis è il caso di chi dichiara che in nessuna delle abitazioni dove è attivata l'utenza elettrica è presente un apparecchio televisivo sia proprio che di un componente della famiglia anagrafica. in questo caso è necessaria la dichiarazione sostitutiva con apposito modulo scaricabile dal sito dell'Agenzia delle entrate.

Esentati anche i cittadini che hanno compiuto 75 anni, con un reddito annuo proprio e del coniuge non superiore complessivamente a 8.000 euro e senza conviventi titolari di un reddito proprio (fatta eccezione per collaboratori domestici, colf e badanti)». L'agevolazione «spetta per l'intero anno se il compimento del 75° anno è avvenuto entro il 31 gennaio dell'anno stesso. Se il compimento del 75° anno è avvenuto dal 1° febbraio al 31 luglio dell'anno, l'agevolazione spetta per il secondo semestre». Esentati dal pagamento del canone Tv anche diplomatici e militari stranieri «per effetto di convenzioni internazionali».

Vedi anche:
Canone rai: raccolta articoli

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: