Differito il termine per l'appropriazione del bonus e per l'inserimento nel Libretto Famiglia delle prestazioni di lavoro svolte, tramite il servizio online, al 30 aprile 2021

Bonus baby-sitting, nuovi termini

[Torna su]

È stato allungato il termine entro il quale è possibile appropriarsi dell'agevolazione del bonus baby sitting per il 2021. Differito il termine per l'appropriazione del bonus e per l'inserimento nel Libretto Famiglia delle prestazioni di lavoro svolte, tramite il servizio online, sarà possibile fino al 30 aprile 2021, come chiarito dall'Inps nel messaggio 5 marzo 2021, n. 950. Nella contingenza rappresentata dall'emergenza sanitaria, in alternativa rispetto al congedo parentale, è stata prevista la possibilità di fruizione di un bonus per i servizi di baby-sitting, per il periodo dal 5 marzo 2020 al 31 agosto 2020, nel limite massimo complessivo di 1.200 euro ovvero di 2.000 euro a seconda della categoria di appartenenza del lavoratore, da utilizzare per remunerare le prestazioni di lavoro effettuate nel periodo di sospensione delle predette attività didattiche.

Bonus baby sitting, agevolazioni accolte e in via di accoglimento

[Torna su]

Il nuovo termine arriva per dare la possibilità di usufruire dell'agevolazione per tutte le istanze accolte o in via di accoglimento. Esso è stabilito per il 28 febbraio 2021, entro quella data si dovrà procedere all'appropriazione del bonus nell'apposita piattaforma delle prestazioni occasionali e per la comunicazione delle prestazioni svolte dai lavoratori nei periodi sopra indicati. Relativamente alla situazione in atto, e allo scopo di consentire la fruizione del beneficio alle istanze ancora in accoglimento, il suddetto termine è prorogato alla data del 30 aprile 2021.

Toccherà alle strutture territoriali Inps procedere e completare l'istruttoria e definire le istanze improrogabilmente entro la data del 14 aprile 2021, fermo restando che il genitore beneficiario dovrà inserire le prestazioni occasionali nel Libretto Famiglia entro e non oltre la data del 30 aprile 2021.

Bonu baby sitting, cosa succede nelle zone rosse

[Torna su]

È stato lo stesso articolo 14 del D.L. n. 149/2020 a stabilire l'erogazione di uno o più bonus per servizi di baby-sitting a favore dei genitori lavoratori delle regioni situate nelle aree del territorio nazionale ad alto rischio ossia le zone rosse, individuate con ordinanze del ministro della Salute ai sensi dell'art. 3 del Dpcm del 3 novembre 2020. Anche per questi casi la fruizione è avvenuta tramite il Libretto Famiglia, per le prestazioni lavorative di baby-sitting svolte a decorrere dal 9 novembre 2020 e sino al 3 dicembre 2020 (vedi allegato messaggio n. 918 del 3 marzo 2021).

Scarica pdf Messaggio Inps n. 918/2021

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: