La Corte di Cassazione (Sent. n. 16115/2007) ha stabilito che le imprese edili possono dedurre gli interessi passivi di un mutuo ottenuto per una ristrutturazione e ciò anche se il lavoro non è ancora iniziato. Precisano però gli Ermellini che, al fine della deducibilità, occorre che tali costi siano indicati in dichiarazione e messi debitamente in bilancio. Con questa decisione la Corte ha accolto il ricorso di un'impresa di costruzione che si era vista negare tale diritto dai giudici di merito.

Condividi
Feedback

(14/09/2007 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi: