Con la riforma un'attenzione particolare al diritto di famiglia: nasce il Tribunale per le persone, per i minorenni e per le famiglie. Le novità nell'ebook di Studio Cataldi per Revelino editore

Riforma del processo civile, le novità in ebook

Il libro "La riforma del processo civile, legge 26 novembre 2021, n. 206 (vigente al 20 marzo 2022), sintesi e analisi delle principali novità" è un ebook realizzato dal team di Studio Cataldi Roma e Studiocataldi.it per Revelino editore.

Vai all'ebook Riforma del processo civile sul sito dell'editore

Il libro si avvale dei contributi degli Avvocati Roberto Cataldi, Ylli Pace, Francesco Pace, Alberto Rossi, Carlo Pikler, Barbara Nardelli, Valentina Nuovo, Mariacristina Trivisonno e della collaborazione della Dott.ssa Marina Crisafi.

Un libro che nasce dalla necessità di dare atto delle novità che caratterizzeranno la procedura civile, perché, come evidenzia l'On. Avv. Roberto Cataldi nella prefazione "il diritto (come la morale e la scienza) è in costante bisogno di adattamento alle mutevoli condizioni dell'uomo." Un adattamento, si sottolinea, frutto delle richieste pressanti dei cittadini e dell'Unione Europea e che mirano alla semplificazione, che passa anche attraverso l'ampliamento applicativo delle ADR.

Passando al contenuto dell'opera, l'ebook risulta composto da 102 pagine: nella prima parte, da pagina 13 a pagina 62 i vari autori commentano la legge delega della Riforma del processo civile in tutti i suoi aspetti, nella seconda parte da pag. 64 a 102 è invece presente l'appendice normativa delle legge delega n. 206/2022.

Sono oggetto di approfondimento la prima udienza del processo civile, il nuovo procedimento semplificato di cognizione, l'appello accelerato, il nuovo procedimento per Cassazione, il "nuovo" processo del lavoro, le novità del processo di esecuzione, la corposa riforma del diritto di famiglia e per chiudere le ADR, che con la legge delega vengono incentivate e potenziate.

Interessante la trattazione della "prima udienza", di cui viene messa in evidenza la decisività, perché si svolgerà "a carte scoperte" e che fin dall'inizio richiederà una maggiore attività sia da parte dell'attore che del convenuto.

Nel capitolo dedicato alla riforma del diritto di famiglia, viene sottolineato invece l'importanza della nascita del Tribunale per le persone, per i minorenni e per le famiglie, di cui faranno parte soggetti altamente specializzati e che avrà una nuova organizzazione territoriale. Come spiega il testo, in premessa del capitolo dedicato «Con la legge delega 206/2021, la materia del diritto di famiglia viene trattata e riformata in molteplici punti ad opera soprattutto del comma 23 dell'articolo 1. Interessato dalla riforma, un solo articolo, composto da una pluralità di commi, che travolge con spirito innovatore tutta la materia, assai delicata non solo per la molteplicità degli interessi ma soprattutto per i soggetti coinvolti, i minori che, in quanto vulnerabili, necessitano delle più ampie tutele. La Riforma in esame rappresenta una svolta epocale nel diritto di famiglia in nome di un cambiamento da tempo atteso ed ispirato all'esigenza davvero sentita di avere una specificità di competenze e una celerità vera nei giudizi. Unico giudice, quindi, e unico processo. Viene in questo modo a cadere la frammentarietà e la molteplicità dei procedimenti che caratterizzano attualmente il diritto di famiglia. Si avrà, infatti, un unico rito applicabile a tutti i procedimenti relativi allo stato delle persone, ai minorenni e alle famiglie, attualmente attribuiti alla competenza del tribunale ordinario, del tribunale per i minorenni e del giudice tutelare. Le persone, i minori e la famiglia avranno dunque un solo tribunale di riferimento, una risposta del Legislatore alle esigenze di rapidità, snellezza dei procedimenti e ragionevole durata degli stessi».

Merita una certa attenzione infine la trattazione della riforma delle ADR, rappresentate principalmente dalla mediazione e dalla negoziazione assistita. Riforma quest'ultima finalizzata a "deflazionare il carico dei processi" per andare incontro alle esigenze di celerità e snellezza di cittadini e imprese. Potenziata però anche la mediazione davanti al Giudice e ampliata la partecipazione attiva a questo procedimento anche della Pubblica Amministrazione.

Una lettura agile, dal taglio molto pratico, in grado di offrire anche diversi e interessanti spunti di riflessione soprattutto per coloro che intorno al diritto hanno costruito la loro professione.


Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: