Ecco cosa dice il Tar Liguria sull'autorizzazione all'installazione dei dissuasori di parcheggio, i c.d. fittoni, e l'eventuale pregiudizio derivante ai vicini di casa
dissuasori del traffico in strada

Installazione dissuasori di parcheggio

[Torna su]
Per l'installazione dei dissuasori di traffico, i c.d. "fittoni", realizzati in polimeri di gomma con effetto memoria, che se urtati si inclinano per poi tornare nell'originaria posizione verticale, occorre avvisare prima i vicini? Sì, se costoro rendono nota la propria opposizione all'installazione degli stessi perchè può provocare pregiudizio. E' quanto emerge dalla recente sentenza del Tar Liguria (n. 127/2021).

I fatti

Nella vicenda, i ricorrenti sono proprietari di un immobile situato in Rapallo di fronte al quale si trova un condominio titolare di una autorizzazione di passo carrabile.

Nel presente giudizio, i ricorrenti impugnavano il provvedimento del 28.03.2018, con il quale è stato autorizzato il posizionamento, dinanzi al loro immobile, di dissuasori di traffico, (si tratta dei c.d. "fittoni", realizzati in polimeri di gomma con effetto memoria, che se urtati si inclinano per poi tornare nell'originaria posizione verticale).

In giudizio si costituiva il Comune che chiedeva il rigetto del ricorso, nel mentre il condominio controinteressato restava contumace.

Vicinitas e interesse a ricorrere

[Torna su]

E' pacifico che i ricorrenti siano proprietari dell'immobile dinanzi al quale sono stati collocati i dissuasori ed il Collegio ritiene di condividere l'orientamento giurisprudenziale per cui in materia edilizia, la vicinitas, ossia l'esistenza di uno stabile collegato, con il terreno interessato dall'intervento edilizio è circostanza sufficiente a comprovare la sussistenza sia della legittimazione che dell'interesse a ricorrere, senza che sia necessario al ricorrente allegare e provare di subire uno specifico pregiudizio per effetto dell'attività edificatoria intrapresa sul suolo limitrofo.

Difatti, ai sensi dell'art. 180 c.d.s., occorre che i dissuasori siano il più possibile confacenti alle singole specifiche necessità, alle tradizioni locali e all'ambiente urbano, che esercitino un'azione di reale impedimento al transito, siano visibili e non creino pericolo ai pedoni e, in particolare, ai bambini, oltre che dotati dell'autorizzazione ministeriale e posti in opera previa ordinanza dell'Ente proprietario della strada.

Nel caso di specie, dagli atti di causa non risulta che l'Amministrazione abbia verificato in concreto che i "fittoni" siano confacenti, che esercitino un'azione di reale impedimento al transito e, soprattutto, garantiscano la sicurezza della circolazione: a tal proposito , infatti, non solo non è stato effettuato alcun sopralluogo, ma nemmeno è stata acquisita la planimetria della zona - con la rappresentazione dello stato dei luoghi prima e dopo l'intervento-come sarebbe stato necessario per prevedere l'incidenza dei dissuasori sul traffico di veicoli e pedoni. Pertanto, sussiste il difetto d'istruttoria denunciato dai ricorrenti.

Secondo i ricorrenti, il Comune avrebbe dovuto instaurare il contraddittorio procedimentale anche nei loro confronti, quali soggetti individuati o facilmente individuabili ai quali possa derivare un pregiudizio del provvedimento.

Annullata autorizzazione installazione dissuasori del traffico

[Torna su]

Il Tar ha evidenziato come in passato lo stesso Tribunale ha messo in luce che se è vero che nella normalità dei casi l'avvio del procedimento finalizzato al rilascio dei titoli edilizi non deve essere comunicato ai vicini, tuttavia una diversa soluzione si impone allorquando-come nel caso di specie -l'amministrazione procedente sia a conoscenza della opposizione all'intervento edilizio di un determinato soggetto cui possa derivare pregiudizio, soggetto che per ciò diviene facilmente individuabile.

Nella controversia in esame, i ricorrenti avevano segnalato al Comune la prima installazione dei dissuasori (poi sanzionata per mancanza di autorizzazione), rendendo nota la propria opposizione all'intervento, per questo, avrebbero dovuto essere avvisati dell'avvio del procedimento per l'autorizzazione all'apposizione degli stessi "fittoni".

In conclusione, l'Amministrazione dovrà rinnovare l'istruttoria per verificare se i "fittoni" non pregiudichino la sicurezza stradale, garantendo ai ricorrenti la partecipazione al procedimento.

Avv. Gianpaolo Aprea
Vico Acitillo 160 - 80127 Napoli
email: info@avvocatoaprea.it
cell 3208345150
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: