Dalla Lombardia alla Toscana le regioni si organizzano per la prenotazione del vaccino. In molti casi nascono siti online dedicati
medico che inietta vaccino a donna

La campagna vaccini entra nel vivo

[Torna su]

Entra nel vivo la campagna dei vaccini anti Covid-19 per tutti gli over 80. Le regioni del Paese si sono mosse con modalità diverse per la campagna vaccinale riservata agli ultra 80enniAlcune di esse, per quanto riguarda le prenotazioni, come nel caso di Lombardia, l'Emilia-Romagna, la Toscana, hanno creato portale online dedicato. In ogni caso sono previsti i numeri di telefono a cui rivolgersi. In alcuni casi è possibile contattare anche il medico di famiglia per le somministrazioni, nei casi di non autosufficienza è stata prevista anche la vaccinazione a domicilio.

Vaccini in Lombardia

[Torna su]

La campagna vaccini per gli ultraottantenni è partita il 18 febbraio, ma già dal 15 è stato possibile aderire comunicando la volontà di essere vaccinati collegandosi al portale dedicato Vaccinazionicovid.servizirl.it oppure rivolgendosi al medico di famiglia o in una qualsiasi farmacia: portando la tessera sanitaria e indicando un numero di cellulare o telefono fisso, oltre al proprio indirizzo di residenza. Dopo la registrazione sul portale verranno comunicati solo successivamente data, ora e luogo della vaccinazione tramite sms (per chi ha lasciato il numero di cellulare) o tramite telefonata (per chi ha dato un numero di telefono fisso). Gli anziani verranno collocati nel centro vaccinale più vicino alla residenza. Gli anziani non autosufficienti devono rivolgersi al medico di famiglia per segnalare la necessità di essere vaccinati a casa. Al posto loro, anche un familiare o un care giver può contattare il medico.

Vaccini in Liguria e Piemonte

[Torna su]

Il meccanismo non è lo stesso in tutte le regioni, proviamo ad analizzare i singoli casi come riportano le faq del Corriere. In Liguria per le prenotazioni c'è il sito prenotovaccino.regione.liguria.it, tramite il numero verde dedicato 800 938818, agli sportelli Cup delle Asl e degli ospedali, nelle farmacie (dal 18 febbraio). Sono previsti tre scaglioni: dal 15 febbraio possono accedere al sito gli over 90, dal 17 febbraio gli over 85, dal 18 febbraio gli over 80. Non serve prenotazione per gli over 80 dimessi dagli ospedali per patologie diverse dal Covid, chi è in possesso dei requisiti per la vaccinazione a domicilio (sarà contattato direttamente dalla Asl di appartenenza), i residenti nei Comuni fino a 5 mila abitanti, che riceveranno informazioni direttamente dal Comune per le giornate mirate di vaccinazione in loco.

In Piemonte gli over 80 (nati nel 1941 compresi) potranno segnalare la loro volontà di ricevere il vaccino al proprio medico di famiglia che stabilirà poi le priorità sulla base del quadro clinico dell'assistito e ne registrerà l'adesione sull'apposita piattaforma. Le Asl provvederanno a fissare gli appuntamenti e a indicare luogo, data e ora della convocazione per la vaccinazione tramite sms o mail (si può indicare anche un cellulare/mail di un parente o altra persona fidata). La somministrazione delle dosi avverrà a partire dal 21 febbraio. Chi non sarà in grado di spostarsi sarà vaccinato a domicilio. Si può consultare su regione.piemonte.it.

Vaccini in Veneto, Toscana ed Emilia Romagna

[Torna su]

Il Veneto invece ha iniziato il 15 febbraio con i nati nel 1941, convocati tramite lettera. Dal 22 febbraio verranno vaccinati gli anziani nati nel 1940. La campagna proseguirà con la chiamata degli 82enni (nati nel 1939) a partire dal 8 marzo 2021, e con la coorte degli 83enni (nati nel 1938) a partire dal 15 marzo 2021. Le informazioni sul sito della Regione.

In Toscana le persone con più di 80 anni vengono contattate dal proprio medico di famiglia che comunica loro il giorno e il luogo della vaccinazione. Le somministrazioni avverranno negli ambulatori o nelle strutture dedicate. Per chi è impossibilitato a muoversi la vaccinazione sarà effettuata al domicilio. L'Emilia Romagna è partita lunedì 15 febbraio dagli over 85 (i nati nel 1936 o negli anni precedenti), con le prime vaccinazioni effettuate già martedì 16. Dal 1° marzo sarà la volta dei nati tra il 1937 e il 1941.

La prenotazione avviene tramite sportelli dei Centri Unici di Prenotazione (Cup), o nelle farmacie che fanno servizio Cup; online attraverso il Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse), l'App ER Salute, il CupWeb; oppure ai numeri previsti nella Usl di appartenenza per la prenotazione telefonica. Nel momento in cui si farà la prenotazione saranno comunicati la data, il luogo dove recarsi e tutte le ulteriori informazioni necessarie.

Vaccini in Lazio e Campania

[Torna su]

In Lazio gli over 80 si possono prenotare qui oppure su salutelazio.it. È attivo anche il numero 06.164.161.841 per chiarimenti. Si potrà chiedere di essere vaccinati fino al 30 aprile 2021. Si può sceglie luogo e giorno della prenotazione e si dovrà optare per la prima fascia oraria disponibile. Contestualmente verrà riservato anche il posto per la seconda somministrazione. Le iniezioni sono già iniziate. La Campania, prima Regione a partire con la raccolta delle richieste degli anziani, ha attivato nelle scorse settimane il portale di adesione. Al momento dell'adesione serve fornire un indirizzo email e un recapito cellulare, che saranno utilizzati in fase di convocazione..

Vaccini, le altre regioni

[Torna su]

Vediamo cosa accade per le altre regioni. In Trentino la campagna per i vaccini anti-Covid è diversificata a seconda della provincia. A Trento, la vaccinazione va prenotata tramite la pagina web del Cup (https://cup.apss.tn.it/). Per procedere con la prenotazione basta munirsi di tessera sanitaria e scegliere la sede vaccinale di riferimento. Prenotando la prima somministrazione viene automaticamente prenotata anche la seconda. Per avere supporto alla prenotazione è disponibile il numero verde 800867388 attivo da lunedì al venerdì dalle 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 14. In provincia di Bolzano, la campagna è organizzata dai comprensori sanitari. Sono disponibili i seguenti numeri di telefono per avere ulteriori informazioni: 0471457457 da lunedì a venerdì dalle 8 alle 16 oppure 0471100999 da lunedì a venerdì dalle 8 alle 16.

In Friuli dal 10 febbraio è stato possibile per tutti i cittadini che abbiano compiuto 80 anni prenotare la vaccinazione contro il COVID-19, la cui somministrazione inizierà il 15 febbraio. La vaccinazione si può prenotare tramite il CUP delle Aziende Sanitarie e delle farmacie, oppure tramite il Call center al numero unico 0434 223522. In Valle d'Aosta le vaccinazioni per gli ultra 80enni sono iniziate lunedì 8 febbraio. Per prenotare chiamare allo 0165546222, tutti i giorni dalle 08 alle 20. Sono stati previsti quattro punti di vaccinazione territoriali, attivi sette giorni su sette: uno o due centralizzati a servizio della città di Aosta e delle Unité Grand-Combin, Monte Emilius e Grand Paradis e altri tre punti di somministrazione presso i poliambulatori di Donnas, Chatillon e Morgex.

In Umbria dal 12 di febbraio al 24 febbraio è attiva la possibilità per gli ultraottantenni di prenotare la loro vaccinazione anti Covid 19, aperta esclusivamente i cittadini nati nel 1940 e nel mese di gennaio 1941. Dal 25 febbraio sarà possibile prenotare per tutti i cittadini nati da febbraio a dicembre 1941, quelli nati nel 1939 e in tutti gli anni precedenti. Per prenotare il cittadino avrà a disposizione due modalità: il portale web dedicato e presso tutte le farmacie. Servirà il codice fiscale e del numero di cellulare. Una volta effettuata la prenotazione il cittadino riceverà un sms di con l'indicazione del luogo e dell'ora in cui dovrà presentarsi, sia per la prima dose sia per la seconda. In Basilicata la campagna vaccinale per gli ultra 80enni è partita dal comune di Forenza. Il piano è stato programmato dalla Regione sulla base dell'età dei residenti. La somministrazione prosegue quindi a Castelsaraceno, San Chirico Raparo, Trivigno, San Fele e San Paolo Albanese, in provincia di Potenza.

In Puglia da giovedì 11 febbraio, dalle ore 14.00, è possibile prenotare il vaccino anticovid per gli ultraottantenni. La vaccinazione potrà essere effettuata in ambulatorio o a domicilio. La prenotazione per la vaccinazione in ambulatorio può avvenire in tre modi: di persona in farmacia, per telefono al Centro Unico di Prenotazione (CUP) delle ASL, sul portale PugliaSalute https://www.sanita.puglia.it/. (il servizio è in fase di attivazione). Al momento della prenotazione verrà indicato il giorno, l'ora e il luogo della vaccinazione.L a prenotazione per la vaccinazione a domicilio può avvenire in due modi: di persona in farmacia o per telefono Centro Unico di Prenotazione (CUP). In Calabria i pazienti da vaccinare saranno contattati direttamente dalla Asl. Al momento, data l'assenza di una sezione dedicata sul sito della Regione, pare che verranno coinvolti anche i medici di base per la somministrazione dei vaccini agli ultra 80enni. In Abruzzo è attiva da lunedì 18 gennaio, la piattaforma telematica della Regione per la manifestazione di interesse alla vaccinazione anti Covid 19 per gli ultra 80enni, portatori di disabilità (con il loro caregiver) e categorie fragili (in possesso di esenzione per malattia cronica o rara). L'adesione è libera e volontaria, non è vincolante e i soggetti saranno successivamente contattati dalla Asl di appartenenza per ricevere tutte le informazioni ai fini della sottoscrizione del consenso informato. Per accedere alla piattaforma è necessario preliminarmente munirsi del proprio codice fiscale e del numero di tessera sanitaria (e del codice di esenzione per le categorie fragili).

Nelle Marche dal 12 febbraio alle ore 14 è stata data la possibilità di prenotare le vaccinazioni anti-Covid-19 degli ultraottantenni attraverso il sistema delle Poste https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it o tramite il numero verde 800.00.99.66. Per la prenotazione online, oltre ai dati personali dell'utente, bisogna disporre del numero di tessera sanitaria e del codice fiscale, e di un numero di cellulare al quale verrà notificata la conferma. All'utente prenotato verrà immediatamente comunicato il giorno, la sede dove verrà somministrato il vaccino e l'orario in cui ci si deve presentare al Punto di Vaccinazione. In Molise le prenotazioni per i vaccini anti Covid-19 rivolti agli ultra 80enni sono partite lo scorso 10 febbraio. Ci si può prenotare su questo sito: https://adesionivaccinazionicovid.regione.molise.it/app/f?p=300:73. Le adesioni sono aperte solo per la vaccinazione anti Covid-19 con i vaccini Pfizer/BioNTech e Moderna disponibili solo per gli assistiti molisani domiciliati in Molise che hanno compiuto 80 anni o che compiranno l'80esimo anno di età nel corso del 2021 (quindi nati prima del 31/12/1941).

Anche per la Sardegna previsto un sito https://cupweb.sardegnasalute.it dove sarà pubblicata una finestra, con questa intestazione «adesione vaccinazione», o una molto simile, con l'indicazione delle categorie comprese in questa fase della campagna. Prima fase per degli ultraottantenni, poi gli insegnanti e le forze dell'ordine. Si dovranno inserire codice fiscale, numero della tessera sanitaria, recapito telefonico ed eventuale indirizzo mail. Oppure sarà possibile accedere alla piattaforma con l'identità digitale e quindi il codice spid. entro la stessa giornata, almeno stando alle previsioni, il vaccinando dovrebbe ricevere la conferma di quando, compresa l'ora, e dove gli sarà somministrata la dose. gli over 80 dovrebbero avere la possibilità di prenotarsi anche telefonicamente (probabilmente chiamando al 1533) o presso il medico di famiglia. In Sicilia dall'8 febbraio è possibile prenotarsi sul sito: https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it/cit/#/login. La prenotazione può essere effettuata anche dai familiari o assistenti, sarà sufficiente la tessera sanitaria della persona che intende vaccinarsi. Con la prenotazione è possibile individuare, in base al proprio CAP, la sede vaccinale più vicina e scegliere la data e l'orario in base alle disponibilità. I cittadini che per ragioni di non autosufficienza sono impossibilitati a raggiungere autonomamente i centri vaccinali, possono usufruire del servizio di vaccinazione a domicilio (operativo a partire dal 1 marzo 2021). È possibile effettuare la prenotazione anche tramite Call Center telefonando al numero verde 800-009966 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle 18:00 (esclusi sabati e festivi).

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: