Dal 25 settembre è iniziata la raccolta delle firme per il reddito di base europeo. Obiettivi, caratteristiche della misura e il link per aderire all'iniziativa
mano che tiene simbolo cittadinanza europea

Un milione di firme per il Reddito di Base Europeo

[Torna su]

Il 25 settembre 2020 è iniziata la raccolta delle firme da presentare alla Commissione Europea, perché venga introdotto in tutto il territorio il Reddito di Base europeo.

Affinchè la Commissione ascolti le istanze provenienti dai cittadini Europei è necessario raccogliere entro il 25 settembre 2021 un milione di firme. In Italia si deve raggiungere la soglia minima necessaria pari a 53.580.

L'iniziativa, finalizzata all'istituzione del Reddito di Base Universale Europeo, si pone l'obiettivo di aiutare i soggetti più svantaggiati soprattutto in periodi di crisi economica, per consentire loro di non cadere nella maglie dello sfruttamento e di esercitare pienamente i loro diritti.

C'è però un altro obiettivo da realizzare: ridurre le distanze tra Stato e Stato e tra realtà regionali all'interno dei singoli Stati. Il Reddito di Base Europeo può rivelarsi uno strumento utile a ridurre anche questo tipo di disuguaglianza e realizzare così una maggiore coesione sociale ed economica.

Caratteristiche del Reddito di Base Universale Europeo

[Torna su]

Il Reddito di Base Europeo, per come è pensato, non vuole sostituirsi alle misure tipiche dello stato sociale, vuole semplicemente completarle, dando la possibilità a tutti di emanciparsi.

Esso però si distingue da tutte le altre misure similari previste dai vari ordinamenti statali perché è :

  • universale: riconosciuto a chiunque, senza limiti di reddito, patrimonio, età, sesso, cittadinanza, ceto sociale o luogo di residenza;
  • individuale: ne ha diritto ogni individuo singolarmente inteso, per evitare qualsiasi forma di controllo da parte di chiunque;
  • incondizionato: per il suo riconoscimento non è richiesto alcun obbligo al destinatario, come quello di cercare un'occupazione, fare volontariato, svolgere un'attività lavorativa o altro;
  • sufficiente: il suo importo deve garantire uno stile di vita dignitoso e la partecipazione alla vita sociale. La misura ideale deve quindi essere superiore alla soglia di povertà, ovvero pari al 60% del reddito medio netto equivalente nazionale.

Come aderire

[Torna su]

Chi desidera dare il proprio sostegno a quest'iniziativa può farlo scaricando e compilando il modulo per la firma online al seguente indirizzo https://eci.ec.europa.eu/014/public/#/screen/home

L'iniziativa, se raggiungerà gli obiettivi di firma previsti, potrà rendere concreto ciò che il Consiglio europeo, il Parlamento europeo e la Commissione europea hanno formulato nel 2017: "l'UE e i suoi Stati membri sosterranno inoltre regimi di previdenza sociale efficienti, sostenibili ed equi per garantire un reddito di base" al fine di combattere le disuguaglianze.

Si ringrazia l' Avv. Nino Maggio per la cortese segnalazione

Leggi anche:

- Ue: tutti gli Stati introducano il reddito minimo garantito

- Shock pandemico: il disagio economico delle famiglie europee

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: