Sei in: Home » Articoli

Ue: tutti gli Stati introducano il reddito minimo garantito

E' quanto chiede il Parlamento europeo in una risoluzione non legislativa che sarà votata entro fine mese in plenaria
uomo triste guarda i propri risparmi

di Gabriella Lax - Un reddito minimo garantito da introdurre in tutti i Paesi dell'Unione europea. Questa la richiesta del il Parlamento europeo presentata in una risoluzione non legislativa che la commissione Occupazione e Affari Sociali ha approvato con 36 voti a favore, 7 contrari e quattro astensioni. Il testo dovrà essere votato in plenaria entro la sessione di fine ottobre.

Una risoluzione europea per un reddito minimo garantito

L'obiettivo della risoluzione consiste nell'introdurre un reddito minimo e forme di sostegno alle persone in difficoltà economica, cosa ben differente dal salario minimo e dal reddito di base, ovvero il reddito di cittadinanza universale.

Come riporta l'Ansa «Non vogliamo scatenare un dibattito ma obbligare la Commissione europea a prendere finalmente una posizione ferma a riguardo» chiarisce l'eurodeputata M5s Laura Agea, relatrice del testo.

D'altro canto, la maggior parte dei Paesi ha sistemi di reddito minimo garantito, (in Italia c'è il sostegno all'inclusione attiva, sostituito dal Reddito di inclusione).

Per gli eurodeputati questi strumenti non bastano, serve un ulteriore sostegno per chi ne ha bisogno.

L'invito della commissione parlamentare agli Stati membri è dunque di introdurre un reddito minimo garantito o se necessario migliorare i sistemi esistenti.

(04/10/2017 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Multa: possibile l'annullamento in autotutela?
» Avvocati: fino a tremila euro per la formazione
» L'assegno sociale
» Tredicesima: a chi spettano i 154 euro in più?
» Il disconoscimento di paternità - guida con fac-simile


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF