Un decreto della presidenza del consiglio sposterà il termine di versamento del saldo 2019 e del primo acconto 2020
debitori lottano con corda per spostare pietra

Prorogati i versamenti fiscali fino al 20 luglio 2020

[Torna su]

Sarà emanato un decreto della presidenza del consiglio che sposta il termine di versamento del saldo 2019 e del primo acconto 2020 ai fini delle imposte sui redditi e dell'Iva per i contribuenti Isa (vedi anche Fisco: doppia deroga per i versamenti a giugno).

La nota del ministero dell'Economia

[Torna su]

In una nota (in allegato), emanata dal ministero dell'Economia, lo scorso 22 giugno si chiarisce che «Per tener conto dell'impatto dell'emergenza covid 19 sull'operatività dei contribuenti di minori dimensioni e, conseguentemente, sull'operatività dei loro intermediari, è in corso di emanazione il dpcm che proroga il termine di versamento del saldo 2019 e del primo acconto 2020 ai fini delle imposte sui redditi e dell'Iva, per i contribuenti interessati dall'applicazione degli Indici Sintetici di Affidabilità (Isa), compresi quelli aderenti al regime forfetario. Il termine di versamento in scadenza il 30 giugno sarà prorogato al 20 luglio, senza corresponsione di interessi».

Una proroga invocata da più parti

[Torna su]

Si è trattato di una proroga sospirata ed invocata da più parti. Era stato il ministro all'Economia, Roberto Gualtieri che, pur non sbilanciandosi sul rinvio dell'autoliquidazione di giugno, si era detto propenso a rimettere mano ai termini già slittati da marzo e fissati al 16 settembre. e si era mostrato possibilista sul fatto di poter rateizzare in numero maggiore di tranche i pagamenti con l'erario, attualmente fissati a 4 rate.

Scarica pdf nota Ministero economia
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: